Negli immediati istanti successivi alla pubblicazione del verdetto della FIA che ha lasciato la vittoria a Verstappen, giudicando il contatto con Leclerc un incidente di gara e non una manovra irregolare, Mattia Binotto ha incontrato i media per una conferenza stampa nella quale ha spiegato il punto di vista della Ferrari sulla vicenda.

“Rispettiamo la decisione, ma è sbagliata. Bravo Verstappen, ma ora voltiamo pagina”. La delusione a Maranello è tanta perché, visto il precedente del Canada, si aspettavano un esito diverso.

Una volta intervistato da Sky, il team principal della Rossa ha sviluppato il concetto. La Ferrari vuole le battaglie in pista, vuole lo spettacolo, regole nuove, ma anche uniformità di giudizio. In virtù di tutto questo, non ci sarà un ricorso.

“Interpreto la decisione - Ha proseguito - Come un ‘In Canada avevamo ragione’. Ora accettiamo questa decisione, ma non battiamo i pugni sul tavolo. Non è nel nostro stile, dobbiamo far cambiare le regole in futuro e siamo attivi per questo”.