Prima fila tutta targata Mercedes, ma allo start del GP di Gran Bretagna, occhio a quello che potrebbe succedere alla prima curva, con incroci pericolosi tra i piloti in seconda e terza fila. Le Red Bull marcano stretto le Ferrari: Verstappen parte quarto, di fianco a Leclerc e Gasly ha fatto il quinto tempo, mettendo così il muso davanti alla SF90 di Vettel.

Cosa ha detto Verstappen

"Sono abbastanza contento della seconda fila - Ha detto Max - Prima delle qualifiche non ero a mio agio e stavo ancora cercando un buon equilibrio. Da queste parti, con tutte le curve veloci, devi sentirti completamente sicuro della macchina per ottenere un buon tempo. La macchina è stata fantastica e abbiamo trovato un buon set-up. Sfortunatamente, ho sofferto un problema di lag nelle curve a bassa velocità e ho perso tempo. Peccato, visti i tempi penso che avremmo potuto lottare per la pole se tutto fosse stato perfetto. Sembra che abbiamo trovato una buona configurazione delle ali per i rettilinei, di solito abbiamo prestazioni ancora migliori in gara, sono abbastanza fiducioso. La strategia sarà molto importante a causa degli alti livelli di degrado delle gomme su questa pista, ma saremo anche noi nella lotta".

Cosa ha detto Gasly

Soddisfatto anche Gasly. Il francese, dopo aver visto il compagno di squadra doppiarlo e andare a prendere il primo posto in Austria, ha assorbito la botta psicologica e ha mandato un segnale di ripresa. "Penso - Ha detto il francese - Che abbiamo fatto un grande passo avanti questo fine settimana ed è stato importante ottenere una buona posizione in griglia. Abbiamo lavorato bene per tutto il weekend e sono felice della mia macchina. Il mio giro in Q3 non è stato perfetto, ma possiamo essere soddisfatti del risultato finale fatto con la gomma media. L'intero weekend è stato davvero positivo e le cose vanno molto meglio, quindi ora dobbiamo concentrarci sulla gara. Il nostro ritmo è buono e penso che abbiamo una macchina forte, quindi non vedo l’ora di correre”.

Cosa ha detto Horner

Horner non può che essere soddisfatto del risultato: “E’ una buona qualifica per entrambi i piloti, con il quarto e il quinto posto e spaccando le Ferrari con entrambe le vetture. Per Max, qualificarsi a meno di due decimi dalla pole position, in un circuito di potenza come Silverstone. è molto soddisfacente ed è bello vedere come anche per Pierre le cose siano andate per il verso giusto. Ha molta più fiducia in se stesso e nella macchina e questa pista si basa sulla fiducia per ottenere un risultato. Strategicamente è interessante che la Ferrari sia sulla gomma morbida. Potrebbe rendere le cose più imprevedibili”.