Un filotto di 12 vittorie in 13 GP, spezzate da un errore a Montecarlo, nella ripartenza dietro Safety Car. Fu il 2004 di Michael Schumacher e della Ferrari F2004. A 15 anni di distanza da uno dei progetti più vincenti di tutti i tempi, Mick Schumacher si appresta a riportare sulla scena quella monoposto a Hockenheim.

Due uscite in programma, ad accompagnare il week end del GP di Germania. Un run al volante sabato, prima delle qualifiche, un secondo domenica, prima della gara. Per Mick sarà la seconda volta al volante di una monoposto guidata dal padre, dopo l’esperienza di Spa-Francorchamps con la Benetton B194 nel 2017.

Mercedes, GP Germania: livrea speciale e incognita meteo

“Penso che sarà incredibile poter guidare questa vettura ad Hockenheim. L’ultima volta che sono stato in questo circuito ho potuto festeggiare il mio titolo di Formula 3. Sarà bellissimo tornare a girare là con una delle vetture più potenti e vincenti della storia della Formula 1. Non vedo l’ora”, ha raccontato Mick.

IL FATTORE SCHUMI PER IL GP DI GERMANIA

A Hockenheim, nei mesi scorsi, non hanno fatto mistero di restare aggrappati alla “speranza” Schumi Jr e di un futuro approdo in Formula 1 per risvegliare l’interesse dei tedeschi e provare a staccare un accordo con Liberty Media per rinnovare il contratto. Perdere la Formula 1 potrebbe voler dire perdere il treno per riaverla nei prossimi anni, quando la carriera di Mick andrà nella direzione naturale della massima categoria.

GP Germania, l'effetto Schumacher per giungere al rinnovo

I RICORDI DI BRAWN

L’esibizione nei due giorni diventa evento nell’evento, sulla quale, Ross Brawn, ha commentato nelle scorse settimane: Sarà un momento emozionale vedere Mick al volante di una monoposto che evoca così tanti bei ricordi.

La F2004 era una macchina fantastica che ha conquistato 15 vittorie ed entrambi i campionati, in una stagione che può essere considera il culmine di un periodo d’oro, il risultato di tutto il duro lavoro di un gruppo incredibile di persone e del talento estremo di Michael Schumacher.

Nel 2004 vide il Kaiser vincere anche a Hockenheim, in una stagione nella quale solo Jarno Trulli a Monaco, Kimi Raikkonen a Spa e Juan Pablo Montoya a Interlagos, riuscirono a interrompere il dominio Ferrari firmato Schumacher (13 vittorie) e Barrichello (2).

“Sono certo che tutti i tifosi a Hockenheim saranno felici quando la Ferrari F2004 romberà in pista, soprattutto vedendo Mick nell’abitacolo. Una tra le richieste più frequenti da parte dei tifosi è quella di portare in pista le monoposto che hanno scritto la storia della Formula 1, questo run dimostrativo a Hockenheim sarà davvero memorabile”.