Un successo che “È stato come quello che la primavera fa ai ciliegi”.

L’amministratore delegato della Ferrari, Louis Camilleri, sceglie un verso de “Il Bacio” del poeta cileno Pablo Neruda, per commentare l’effetto che fa vincere a Monza, dopo una stagione avara di soddisfazioni. Non c’era modo migliore per festeggiare i 90 del Cavallino Rampante, con un pilota della Rossa sul primo gradino del podio nel GP di casa.

"Questa vittoria a Monza ripaga delle delusioni della stagione. Abbiamo aspettato 9 anni ma per i 90 anni della Ferrari questa è la festa perfetta. Nove è un numero fortunato. È stato molto emozionante, ho vissuto con il cuore in gola ma sono molto felice per il team, per i fan e per l'Italia intera. Ma noi vogliamo molto di più di Spa e Monza", ha poi concluso Camilleri.