Risultato non molto dissimile da quello del mattino, nelle prove libere pomeridiane a Monza, però con scambio di posizioni fra team-mate: stavolta abbiamo dunque al vertice Hamilton che ha segnato 1'22"801 con le gomme supersoft, precedendo Rosberg di 0"193. Allo stesso modo abbiamo sempre le Ferrari alle loro spalle, con Vettel che ha concretizzato meglio la mescola più morbida disponibile mettendosi 3° a 0"453. Raikkonen è 4° a 0"626, ma va detto che quando era uscito in pista con le supersoft nuove aveva dovuto "mollare" per via delle bandiere gialle conseguenti allo stop in pista di Ocon.

Come le Ferrari sembrano aver ridotto il gap, così anche le Red Bull si sono ora fatte più vicine, in particolare con Verstappen 5° a 0"931, mentre pure per Ricciardo vale il fatto di non aver saputo sfruttare opportunamente le gomme più morbide, tenendosi così il 6° tempo a 1"202. Bene Alonso che nonostante una noia alla frizione si è portato 7° a 1"458 con Bottas ad affiancarlo in quarta fila virtuale staccato da lui di soli 4 centesimi, come del resto fra Grosjean e Button che seguono vi sono soli 33 millesimi di scarto. Interessante peraltro notare come fra Grosjean 9° e Hulkenberg 12° (dietro a Massa che ha avuto alcuni problemi) vi siano solamente 71 millesimi di differenza.

Il prossimo appuntamento con la pista è quello dell'ultima ora di prove libere, domattina alle ore 11, ricordando inoltre che trovate qui tutti i riscontri delle prove.

Introduzione

Inizio alle ore 14 per il secondo turno di prove a Monza, sempre accompagnato dalla nostra cronaca diretta in parallelo qui sul web e sul nostro account specifico Twitter (@autosprintLIVE).

Sessione nella quale cercheremo di vedere se la Mercedes manterrà il distacco dagli altri di 1 secondo fatto vedere nelle libere del mattino, con le Ferrari prime inseguitrici, mentre Force India e Williams sono ancora più lontane.

Qui tutti i risultati delle prove libere a Monza.

La cronaca "live" con Twitter