Pista davvero caldissima e in continua evoluzione a Sakhir per la prima sessione di prove libere, il cui riscontro non è quindi da prendere troppo in considerazione. Per esempio la Mercedes ha "tirato" solo inizialmente e poi si è dedicata a long run, e questo giustifica Hamilton solo 10° e Bottas 14° (ma con 28 e 27 giri all'attivo). Così davanti a tutti troviamo Vettel (1'32"697 il suo crono) seguito inconsuetamente da Ricciardo e Verstappen staccati di 4 e 9 decimi.

Piuttosto staccato il 4° Perez (+1"4) ma va evidenziato come tra il messicano e il 15° Palmer siano tutti racchiusi in 1 solo secondo. Quinta e sesta sono le due Williams di Massa e Stroll (a 1"549 e 1"625) con Ocon 7° a un solo centesimo. Altri 4 centesimi e troviamo Alonso, con Grosjean e Hamilton a chiudere la top ten staccati di 1"9 circa dal vertice.

Il grande caldo ha causato problemi: su tutti quelli di surriscaldamento del turbo a Raikkonen, che si è fermato in pista al pari di Vandoorne. Avaria al sistema frenante invece per Massa, finito in testacoda in staccata. Il tempo perso non dovrebbe comunque essere un problema proprio perché la sessione è molto meno indicativa rispetto alla prossima, che disputandosi di sera sarà più simile a qualifiche e gara, oltre che più fresca: appuntamento quindi alle ore 17 italiane per la seconda sessione di prove libere a Sakhir.

La cronaca "live" con Twitter

Introduzione

Inizio alle ore 13 italiane (le 14 in loco) per la prima sessione di prove libere in preparazione al GP del Bahrain, terza prova del Mondiale F1 2017. Prove che noi seguiremo come di consueto con la nostra cronaca diretta tramite il canale Twitter dedicato @autosprintLIVE.

Teatro della gara è il circuito a Sakhir di 5.412 metri, dove dovrebbe ripetersi una sfida molto ravvicinata tra Ferrari e Mercedes. Probabilmente è ancora troppo presto per un inserimento della Red Bull in questa lotta, ma dal team di Milton Keynes si attendono molte novità da provare in questa fase. Nel complesso speriamo però che stavolta in gara la sfida sia davvero diretta e non "di strategia" e a distanza come successo nelle due gare corse finora. Ricordiamo infine che le mescole che la Pirelli ha messo a disposizione in questa occasione sono supersoft, soft e medium.

Questi alcuni link utili per la gara in Bahrain:
- i numeri e le curiosità della gara
- le mescole delle Pirelli disponibili
- le caratteristiche del tracciato
- gli orari TV di tutte le fasi