È il momento dei "secondi" - o dei finlandesi? - nelle prime prove di Sochi: infatti a prevalere è Raikkonen, che precede Bottas di soli 45 millisecondi. Le "prime guide" sono incorse nelle difficoltà della pista ancora sporca, così Hamilton si trova 3° a 0"607 e Vettel addirittura 5° a 1"156, ma non bisogna sottovalutare che il tedesco non è riuscito a sfruttare le gomme supersoft (incappando anche in un testacoda) e comunque è risultato il più veloce sulle soft.

La Red Bull si conferma terza forza posizionando Verstappen 4° a 1"100 e Ricciardo 6° a 1"216. Fra gli altri svetta Perez 7° a 1"383 e fra le due Force India (Ocon è 10° a 1"991) si posizionano entrambe le Williams, con Massa 8° a 1"826 e Stroll alle sue spalle per soli 44 ms. Appena fuori dalla top ten ma sensibilmente staccate sono la Toro Rosso di Kvyat, la Renault di Magnussen e la McLaren di Alonso, i cui compagni hanno avuto problemi. Chi ne ha avuti più di tutti è comunque Sirotkin: il russo ha preso momentaneamente il volante di Hulkenberg ma non è riuscito a fare più di 2 giri per via di problemi al motore.

Appuntamento ora con la seconda sessione di prove a Sochi, che partiranno alle ore 14 italiane sempre accompagnate dalla nostra cronaca diretta.

La cronaca con Twitter

(introduzione e link in fondo)

Introduzione

Inizio alle ore 10 italiane (le 11 in loco) per la prima sessione di prove libere in preparazione al GP della Russia, quarta prova del Mondiale F1 2017. Prove che noi seguiremo come di consueto con la nostra cronaca diretta tramite il canale Twitter dedicato @autosprintLIVE.

Teatro della gara è il circuito di Sochi, tracciato semipermanente di 5.848 metri ricavato nei vecchi quartieri olimpici dei Giochi invernali, vicino alle rive del Mar Nero. Vedremo in quale misura si ripeterà la sfida tra Ferrari e Mercedes, magari in modo più ravvicinato e diretto, e se vi si inserirà in modo più deciso la Red Bull. Anche in questa occasione (come cioè al cittadino di Melbourne) la Pirelli ha deciso di portare le mescole più morbide disponibili, vale a dire ultrasoft, supersoft e soft, con quella "viola" più morbida che fa il suo debutto su questo tracciato, dove finora il degrado è stato piuttosto limitato. Ricordiamo infine che in questa prima sessione è previsto Sergey Sirotkin come pilota aggiuntivo al volante della Renault.

Questi alcuni link utili per la gara in Russia:
- i numeri e le curiosità della gara
- le scelte effettuate dalla Pirelli
- le caratteristiche del tracciato
- gli orari TV di tutte le fasi