Prima fila virtuale per le Mercedes al termine della prima sessione di prove libere a Barcellona, con Hamilton a guidare il gruppo dopo aver fatto segnare 1'21"521 e Bottas a seguire per soli 29 millesimi. Più staccate le Ferrari, con Raikkonen 3° a 0"935 e Vettel 4° a 1"079. Va tuttavia considerato che Sebastian ha avuto un problema di trasmissione e Kimi ha commesso un errore nel suo giro più veloce.

Inoltre non è facile trovare subito il bilanciamento quando si portano tante novità tecniche, pur se al riguardo a stupire più di tutti è stata proprio la Mercedes con un muso completamente differente e particolari alette. Seguono a coppie le Red Bull con Verstappen 5° a 1"185 e Ricciardo 6° a 1"563, con molto ottimismo sulla possibilità di sviluppare la macchine nei prossimi turni. Ottima quarta fila virtuale per la Haas, che vede Magnussen 7° a 2"149 (nonostante un problema a fine sessione) e Grosjean 8° a 2"237, a precedere Hulkenberg (+2"472) e Sainz (+2"483). Problemi per Sirotkin (momentaneamente al posto di Palmer) e soprattutto per Alonso, che anche stavolta ha fatto pochi metri prima di bloccarsi, mentre Vandoorne è stato abbastanza proficuo sia come crono (13°) sia come giri percorsi (24). Chi ne ha fatti di più è stato però Bottas con 30.

Appuntamento ora con la seconda sessione, a partire dalle ore 14.

Formula 1 Spagna: le immagini delle libere1 dal Montmelò

La cronaca "live" con Twitter

(introduzione e link in fondo)

Introduzione

Inizio alle ore 10 italiane (e spagnole: il fuso orario è lo stesso) per la prima sessione di prove libere in preparazione al GP di Spagna, quinta prova del Mondiale F1 2017. Prove che noi seguiremo come di consueto con la nostra cronaca diretta tramite il canale Twitter dedicato @autosprintLIVE.

È la prima volta di questa stagione in Europa, per la precisione a Barcellona, sul consueto circuito di 4.655 metri di Montmelò che già aveva ospitato i test precampionato. Stavolta però la disponibilità di gomme sarà limitata alle tre mescole decise da Pirelli, con il debutto stagionale di quella più dura: vi sarà infatti la hard oltre a medium e soft. Vedremo se ciò porterà a variazioni della competitività dei vari team, per il differente sfruttamento delle mescole più dure da parte delle diverse monoposto, come pure quanto influiranno le novità tecniche che in questa occasione sono attese numerose. Ricordiamo inoltre che alla guida della Renault, in questa prima sessione, avremo Sergey Sirotkin: il russo recupererà infatti la sessione già fatta a Sochi, in cui però per problemi alla monoposto fece solo 2 giri.

Questi alcuni link utili per la gara in Spagna:
- i numeri e le curiosità della gara
- le scelte effettuate dalla Pirelli
- le caratteristiche del tracciato
- gli orari TV di tutte le fasi