Per quanto disturbate dal vento, da una bandiera rossa (incidente a Sirotkin) e condizionate da varie prove incrociate tuttora in corso (Raikkonen ha provato anche differenti ali posteriori) le ultime prove libere mostrano un forte recupero sia di Ferrari che di Mercedes. Così al vertice troviamo Vettel grazie al crono di 1'43"091, seguito a 0"361 da Hamilton e a 0"402 da Raikkonen. Non lontani nemmeno Verstappen, 4° a 0"428, né Bottas, 5° a 0"478: tra le due Mercedes, cioè tra 2° e 5° tempo, vi sono dunque solo 117 millesimi di scarto. Speriamo che tra "party mode" e recupero di Ricciardo (solo 12° ma senza un vero giro "da simulqualifica") ciò significhi una lotta ancora una volta accesissima per la pole.

Molto bene anche oggi le Force India, con Perez 6° e Ocon 9°, come pure la Williams che posiziona Stroll 8° e Sirotkin 10° nonostante lo sbaglio. Bene anche Magnussen 7° mentre Grosjean non si è trovato con l'attuale bilanciamento della sua Haas ed è solo 15°. Appena fuori dalla top10 Alonso, mentre il 13° e il 14° tempo di Gasly e Leclerc fanno sperare in qualcosa di positivo per Toro Rosso e Sauber. Stranamente indietro invece la Renault, come pure Vandoorne che sembra non trovarsi su questo particolare tracciato. Ma ovviamente ciò che conta oggi sarà il risultato delle qualifiche, che seguiremo a partire dalle ore 15.

QUI I RISCONTRI DELLE PROVE A BAKU

La cronaca con Twitter