Grazie anche alle Pirelli hypersoft, tempi record già nella prima sessione di prove libere a Montecarlo: su tutti svetta Ricciardo grazie al crono di 1'12"126 che gli permette di precedere il compagno di squadra Verstappen per 154 millesimi. Segue 3° Hamilton, staccato di 0"354, mentre è di 0"915 il gap di Vettel 4°. Poiper soli ulteriori 25 ms è quindi Raikkonen

Sainz riesce a portarsi 6° (+1"330) precedendo Bottas, Perez, Grosjean e Sirotkin. Buona prestazione quella del russo nonostante una toccata iniziale che gli è costata la ruota posteriore destra; del resto le "toccatine" sono state numerose, ma nessuna "seria".

Mentre Verstappen è tuttora sotto investigazione per essere tornato in pista in retromarcia, dopo un lungo a St. Devote (curva 1) proprio mentre sopraggiungeva Vettel che è stato costretto a tagliare la curva. A lungo fermi ai box Alonso (problemi al sistema frenante), Grosjean (rottura fondo) e soprattutto Magnussen (tra sensori, cablaggi e iniettori). 

L'attività in pista riprende alle ore 15 con la seconda sessione di prove libere. 

QUI TUTTI I TEMPI DELLE PROVE A MONTECARLO 

La cronaca con Twitter