Grandissima pole position di Vettel nelle qualifiche di Montreal, dove avrebbe guadagnato la partenza al palo già con il crono del primo run, poi ritoccato di 12 millesimi a 1'10"764. Ottimo primo run anche per Bottas, che non riesce a migliorarsi nel secondo ma guadagna lo stesso la prima fila a 93 ms dalla pole. Invece dopo aver svettato in tutte le prove libere, Verstappen non riesce a ripetersi fino alla fine, ma ottiene comunque un buon 3° tempo a soli 0"173, sopravanzando Hamilton 4° a 0"232. Un errore subito all'inizio dell'ultimo giro buono (con due ruote nell'erba all'uscita di curva 2) non permette a Raikkonen di andare oltre il 5° tempo (+0"331) mentre Ricciardo, seppur staccato di soli 0"352 dal vertice, chiude le prime tre file riservate ai tre top team.

Tra gli inseguitori troviamo davanti anche stavolta Hulkenberg, 7°, seguito a soli 111 ms da Ocon e quindi a 195 ms da Sainz, mentre Perez non ha trovato il giro giusto e chiude la top ten. Magnussen si aggiudica una buona 11esima posizione di partenza quando invece Grosjean non è nemmeno riuscito ad uscire dalla pitlane a inizio qualifiche, con la macchina avvolta dal fumo. Per il resto, in queste prove per lo schieramento non sono capitati particolari incidenti (a parte Ericsson che "gratta" il muretto piegando una sospensione), anche se in Q2 c'è stata una strana situazione di traffico quando chi aveva fatto il tempo con gomme ultrasoft (cioè le Ferrari e le Mercedes, che quindi partiranno con questa mescola) è entrato con le hypersoft per essere pronto a replicare se necessario, però procedendo lentamente e causando un po' di marasma.

QUI TUTTI I RISCONTRI DELLE QUALIFICHE IN CANADA

La cronaca con Twitter