Con un colpo di reni finale aiutato dall'utilizzo delle gomme Pirelli C5, cioè le più morbide disponibili, Kvyat riesce a far segnare 1'17"704 scavalcando così per 58 ms il tempo che fino a quel momento aveva tenuto davanti a tutti Raikkonen, anche quello ottenuto con le C5, ma in mattinata. Ricciardo invece si "accontenta" delle C4 e chiude 3° a precedere Vettel.

C'è da dire che la Ferrari ha chiuso le saracinesche con una quarantina di minuti d'anticipo, avendo concluso quello che era il ciclo di prove programmato, completando 134 giri. In questo computo vanno segnalati pure i 138 giri dell'Alfa Romeo, i 137 della Toro Rosso e, sommando quelli percorsi dai due piloti diversi in giornata, i ben 182 della Mercedes nonché i 132 della Renault. Qualche problema elettrico della Haas, che ha causato tre neutralizzazioni oggi, non ha impedito di percorrere 117 giri complessivi tra Grosjean e Fittipaldi.

Da rilevare come la Williams sia riuscita finalmente a fare la sua apparizione nel pomeriggio, con Russell, percorrendo 23 giri. Avrà modo di accumularne altri domani, a partire dalle ore 9, per la quarta e ultima giornata di prove di questa sessione, che seguiremo come sempre con la nostra cronaca diretta.

La cronaca con Twitter