Il terzo turno di prove libere all'Hungaroring, già prezioso dopo il tempo perso al venerdì, è stato oltretutto accorciato di 10 minuti a causa dell'olio perso in curva 4 da Boschung in Formula 2. I commissari hanno richiesto tempo nello spargere polvere di cemento per assorbire l'olio, polvere che poi sollevava grandi nuvole al passaggio delle macchine, con scivolosità indotta sia in curva 4 che in curva 5.

Tutto questo non ha impedito però a Hamilton di ritoccare il record del tracciato a 1'16"084, con particolare insistenza di tutti nelle simulazioni di qualifica, dato che qui è importante partire davanti per via delle difficoltà di sorpasso. Comunque Verstappen 2° e Vettel 3° sono vicinissimi, a 13 e 82 millesimi rispettivamente. Bottas e Leclerc seguono più staccati, a 0"271 e 0"308, ma non hanno confezionato un giro davvero buono, per cui saranno della partita anche loro in qualifica.

Tra "gli altri" è velocissimo Norris, 7° a 0"690 dal vertice, quando Raikkonen lo segue di 0"442 avendo preceduto Sainz di 1 millesimo. Magnussen chiude la top10 a ulteriori 13 ms, per 63 ms su Grosjean. Insomma, pur valutando che la pista "corta" abbassa i distacchi, le prospettive per qualifiche combattute ci sono tutte. Come si svolgeranno davvero lo vedremo a partire dalle ore 15.

I RISCONTRI DELLE PROVE A BUDAPEST

La nostra cronaca con Twitter