Pochi chilometri alla fine, la posizione è l’undicesima. In decima, l’ultima buona per prendere punti, c’è Magnussen. “Dai – lo esorta l’ingegnere di pista – vai a prenderlo c’è un punto da conquistare”.

“Ne ho fatti più di mille, cosa vuoi che mi cambi uno in più o uno in meno”.

Alonso chiude la sua carriera in F1 con un team radio dei suoi. “GP2 engine”, “Siete dei genii”… Alla F1 dal 2019 mancheranno anche momenti “extra pista” come questi, oltre, ovviamente, alle emozioni che il suo talento sconfinato ha regalato a tutti i tifosi.

Talento messo in gabbia da una McLaren mai competitiva negli anni del suo ritorno a Woking e la sua ultima gara nel Circus non ha seguito un copione diverso. Sempre in lotta nelle retrovie.

Ma un campione, riconosciuto come tale da tutto il paddock, non poteva salutare la banda nel completo anonimato. A fine gara, in un momento di sport bellissimo, Hamilton ha avvicinato la MCL33 #14, facendo cenno all’asturiano di seguirlo. A loro si è avvicinato Vettel e i due Campioni del Mondo, avversari di tante battaglie, hanno scortato Fernando per tutto il giro d’onore, finto con i donuts dei tre piloti sul rettilineo principale di Yas Marina tra gli appalusi del pubblico.

Un tributo unico che rimarrà nella storia della F1.

“Gli ultimi anni per lui sono stati difficili – ha detto Vettel appena sceso dalla macchina - Ci è mancato e ci mancherà. Gli faccio un grosso in bocca al lupo per il futuro della sua carriera”.

Hamilton non è stato da meno nel rendere omaggio a Fernando: “Una vera leggenda, è stato un privilegio e un onore gareggiare con lui. Prima di arrivare in F1 l’ho ammirato per i risultati e quello che ha ottenuto, non è un pilota qualunque. A questo sport mancherà”.

Incassati i complimenti dei due avversari e ringraziato per l’omaggio spontaneo che l’ha colto di sorpresa, per Alonso è poi arrivato il momento più difficile, quello dei saluti al suo mondo: “E’ stato bellissimo gareggiare con questi campioni – ha dichiarato durante le interviste post gara - Mi sento un privilegiato… Grazie per tutto”. “

"Questo weekend è stato molto intenso, non ho avuto un momento libero, mi servirà qualche giorno per realizzare quanto è successo. Sono davvero grato alla Formula 1 per tutto quello che ha fatto per me”.