Martedì 12 agosto esce in edicola un numero da collezione di Autosprint. Un numero davvero speciale. Dedicato a Giorgio Faletti, scrittore, comico, cantante e attore scomparso lo scorso 4 luglio a 64 anni. Non tutti sanno che Faletti, grande artista nell’Italia a cavallo del XXI secolo, era anche un grande appassionato di automobilismo. Aveva corso in pista e nei rally ma soprattutto era stato un collaboratore di prestigio di Autosprint. Sul nostro settimanale Faletti teneva ogni settimana una rubrica dal titolo “Io, canaglia” dove interpretava in modo ironico e scanzonato com’era nel suo stile, ma talvolta anche in modo serioso e critico, i grandi fatti di automobilismo dell’epoca. Nei quasi 300 articoli che in sei lunghi anni ha scritto per Autosprint, Faletti ha affrontato tutti i temi possibili delle corse, dai rally alla F1, alla Ferrari, fino a immaginare un commovente e romantico dialogo fra Ayrton Senna ed Enzo Ferrari in Paradiso in occasione della finale dei mondiali di calcio Italia-Brasile del 1994. Un articolo che ancora oggi resta una "perla" fra i suoi scritti. Per onorare la memoria di Faletti e ricordare la sua grande passione per l’automobilismo, abbiamo realizzato un numero speciale dove abbiamo raccolto una collezione dei suoi articoli più significativi. Sono quasi un centinaio e permettono di scoprire un aspetto diverso e inedito di Giorgio Faletti scrittore anni prima che arrivasse al successo con i romanzi che l'hanno reso famoso in tutto il mondo. Trovate il numero di Autosprint dedicato a Faletti dal titolo “Il meglio di Io canaglia” in edicola a partire dal 12 agosto.