TRICOLORE GT A VALLELUNGA Lambo e Ferrari sugli scudi nelle 2 gare VALLELUNGA - Prima Lamborghini, poi Ferrari al top, nel 5° round del Campionato Italiano Gran Turismo. Le prime due gare del weekend in GT3 e GT Cup, infatti, hanno infatti visto vincente la Casa di Sant’Agata Bolognese con Bortolotti-Viberti, nella top class, e Zanardini-Perel tra le vetture in configurazione monomarca. L’equipaggio dell’Imperiale Racing ha preceduto in gara-1 le due Ferrari 458 Italia di Casè-Gattuso (Scuderia Baldini 27) e Schirò-Berton (Villorba Corse), mentre i portacolori del Bonaldi Motorsport hanno chiuso davanti alle due Porsche 997 dei fratelli Pastorelli (Krypton Motorsport) e di Venerosi-Baccani (Ebimotors). A Frassineti-Beretta (Ferrari 458 Italia-GT3) e Maino-Selva (Porsche 997-GT Cup) sono invece andati i successi nelle ultime due gare. In GT3 la coppia dell’Ombra Racing ha regolato la vettura gemella di Schirò-Berton (Villorba Corse) e la Lamborghini Gallardo di Bortolotti-Viberti (Imperiale Racing) dopo che Amici (Audi R8) aveva buttato via la vittoria andando fuori pista al curvone mentre era in testa con 5” di vantaggio a pochi giri dal termine. Nella stessa gara anche Casé (in copia con Gattuso) ha perso un podio mentre lottava con Schirò uscendo alla curva dei Cimini. Grazie ai venti punti conquistati, Beretta e Frassineti riconquistano la leadership della generale a quota 96, precedendo di 3 punti Bortolotti-Viberti e di 4 punti Schirò-Berton. La gara GT Cup è stata dominata dalle Porsche 997 di Maino-Selva (Ebimotors), su Russo-Goldstein (Antonelli Motorsport) e ai compagni di squadra Venerosi-Baccani. A quattro gare dalla fine, la classifica di classe delle monomarca vede al comando i fratelli Pastorelli che precedono di un punto Maino-Selva. Il weekend romano ha quindi assegnato il primo trofeo della stagione, la Coppa Lamborghini Huracan, vinta da Tanca-Zaugg (Raton Racing), secondi al traguardo nell’ultima gara della stagione, ghermita da Baruch-Faccioni. CITE A VALLELUNGA Valli e Montalbano al top a tavolino cite VALLELUNGA - La vittoria nell’unica delle due gare romane disputata dal CITE, causa maltempo, arride a Valli-Montalbano (BMW E90 3.2) in un finale di gara al calore bianco. Quanto alla dominatrice in pista. Valentina Albanese (Seat) prima al traguardo, è stata retrocessa dopo un contatto con lo stesso Valli nella tornata finale, a causa di un problema all’Abs. In Seconda Divisione si è affermata la Citroën C3 Max di Mancini-Baroni. Giancarlo Fisichella, ex di F.1 e attesissimo idolo locale, in gara su Abarth 595 assieme a Bertolini è stato centrato da un avversario al primo giro. Infine, la seconda corsa in programma è stata annullata per impraticabilità della pista per il maltempo e quindi rinviata a data da destinarsi. PORSCHE CARRERA CUP ITALIA Dopo Agostini svetta il 17enne Drudi porsche-carrera-cup VALLELUNGA - Riccardo Agostini sì è aggiudicato il successo in gara-1 nella Porsche Carrera Cup Italia (che si corre con le Porsche 911 GT3) per i colori dell’Antonelli Motorsport. Agostini al traguardo ha staccato di 3”035 il francese Come Ledogar (Tsunami RT) e di 3”391 Mattia Drudi (Dinamic Motorsport). Al quarto posto Fulgenzi, staccato di 23”104, davanti a Fontana, Pellinen e Giraudi. Nella Michelin Cup si è imposto Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport) su Alberto De Amicis (Ebimotors). Gara-2 ha invece visto sugli scudi il 17enne Mattia Drudi, finito davanti al francese Come Ledogar (Tsunami RT) e Andrea Fontana (Ghinzani Motorsport). Drudi è il più giovane pilota a vincere nel trofeo italiano. Nella Michelin Cup al top Niccolò Mercatali (Dinamic Motorsport) davanti ad Alex De Giacomi e Pietro Negra, ma la leadership della coppa riservata ai gentleman driver è comandata da Alberto De Amicis.