Il Porsche Club Roma è nato nel 1995 da un semplice gruppo di amici con la passione per le sportive di Zuffenhausen che cinque anni prima avevano creato una "delegazione". Negli anni, dai classici “quattro amici al bar”, si è passati a un club che conta oltre 150 iscritti, promotore di molte iniziative (tra cui una raccolta fondi per i terremotati del centro Italia), specialmente in pista.

Lo scorso anni i “porschisti” capitolini erano andati in trasferta al Nurburgring, per sfidare le curve dell’Inferno Verde. Visto il successo dell’impresa, il presidente Pierpaolo Cittadini, ha deciso, in collaborazione col Porsche Club Campania, di strutturare il classico track day in un mini campionato sui più blasonati circuiti italiani: Vallelunga, Mugello, Misano e Monza. 

Niente gare, solo sessioni cronometrate per vedere “chi spinge di più”, al volante della propria 991 o 997 GT3 RS, equipaggiate con gomme stradali e sotto l’occhio esperto di tre istruttori della scuola guida Porsche, cui i meno esperti possono chiedere qualche dritta per affrontare meglio la Roma o l'Arrabbiata. Nascono così le Porsche Club Interseries, con il primo appuntamento fissato al Taruffi di Vallelunga per il 4 marzo, cui seguirà il Mugello il 19 marzo, Misano il 24 aprile e Monza il 14 ottobre. La tappa finale sarà anche la più competitiva, una vera gara sottoposta al regolamento CSAI “street legal”.

Ben 50 le vetture iscritte a Vallelunga, suddivise in quattro categorie a seconda della potenza: star della giornata una leggendaria 917, l’unico esemplare al mondo omologato per la circolazione stradale, passata alla storia (anche) per aver vinto le edizioni ’70 e ’71 della 24 Ore di Le Mans. Insomma le Porsche Club Interseries saranno non solo un’esperienza per i partecipanti ma anche un’occasione per ammirare in pista qualche pezzo di storia del motorsport.  

Qui tutte le informazioni per partecipare