Volkswagen è uno dei costruttori più attivi nell'ambito dell'elettrificazione. E l'innovazione automobilistica passa storicamente dal banco prova delle competizioni. Così se i cugini di Audi si sono lanciati entusiasticamente nel progetto Formula E, Volkswagen affronta nuovamente la Pike's Peak con una supercar elettrica. Suggestiva e spettacolare cronoscalata che si corre in Colorado, affrontando un 19,99 km di percorso con un dislivello di ben 2800 metri, fino a quota 4300.

Il marchio tedesco ha un conto in sospeso con la “race to the clouds”, la corsa verso le nuvole disputata nel 1987 con una Golf bimotore da 652 cavalli, costretta a fermarsi per un guasto alla trasmissione poco prima del traguardo.

Ecco dunque la I.D. R, prototipo a zero emissioni che tenterà di battere il record di categoria: 8 minuti e 57,118 secondi, ottenuto dal pilota neozelandese Rhys Millen nel 2016  al volante della e0 PP100.

Al volante ci sarà Romain Dumas, plurivincitore della 24 Ore di Le Mans. “È arrivato il momento di regolare i conti in sospeso”, ha detto il Direttore della Volkswagen Motorsport Sven Smeets. “La I.D. R Pikes Peak rappresenta una sfida estremamente eccitante per noi, perché ci permette di di mostrare cosa si può ottenere nel motorsport con un motore elettrico. Tutta la squadra che assiste il nostro pilota è unita nell’ obiettivo di raggiungere un nuovo record per un’auto elettrica” .