Seppur non festiva, anche la seconda giornata di gare “da rally” ha visto un buon numero di spettatori per le sfide che si sono alternate sull’Area 48, alias Motul Arena, del Motor Show. Sfida di alto livello fra le Suzuki Swift del trofeo, con ben 16 iscritti. Alla fine su tutti si è fatto valere Stefano Martinelli, riuscito a battere in finale Giorgio Cogni per 7 centesimi, mentre la sfida per il 3° posto è andata a Simone Rivia davanti a Claudio Vallino, con le gare ormai all’imbrunire.

«È stata una gara difficile - ha dichiarato alla fine Martinelli - perché eravamo tutti molto vicini con i tempi. Inoltre la pista è stata sistemata bene nel corso degli intervalli e così la parte sterrata è risultata più veloce rispetto alle eliminatorie, ho dovuto adeguarmi in gara al nuovo limite. Ma alla fine ho conquistato una bellissima vittoria, perché è qualcosa che sognavo fin da quando venivo qui da piccolo». Come tanti altri che hanno vinto su questa mitica Area 48, infatti, anche Stefano ha vissuto le sue prime volte al Motor Show da spettatore. La Suzuki ha approfittato dell’occasione per premiare al proprio stand tutti i vincitori dei suoi trofei, sia quelli Rally con le Swift che quelli fuoristrada.

In pista anche le WRC, questo venerdì, come assaggio del Memorial Bettega del weekend: a primeggiare meritatamente è stato Tobia Cavallini (Ford Fiesta), contro il quale nulla ha potuto Alessandro Bruschetta (Ford Focus) nella finale per il 1° posto, mentre in quella per il 3° se l’è aggiudicata Gabriele Casadei anche per via di un problema alla frizione di Luciano Cobbe, che quindi non ha potuto prendere il via.

Presenti inoltre i “side-by-side” della Polaris, i divertenti RZR fra i quali ha prevalso “Capitan Harlock”, al secolo Marco Zini (2° Franco Ricci, 3° Roberto Mazzega). Domani sabato 10 dicembre sarà invece il turno del Memorial Bettega e, in notturna, del Trofeo Pucci Grossi: è facile prevedere un grande spettacolo quindi, anche per la presenza delle Autostoriche da rally oltre alle Lamborghini SuperTrofeo (domenica 11) e alle Supermoto.