Blancpain a Brands Hatch: il ritorno di Frijns-Vanthoor

È stato un vero dominio quello di Frijns-Vanthoor nella seconda prova del campionato Blancpain Sprint. Assenti a Nogaro per l’incidente di Frijns nella qualifica che aveva danneggiato irreparabilmente l’Audi del team WRT, il duo del Benelux a Brands Hatch ha vinto la gara di qualifica e poi la finale. Lasciando la BMW Z4 di Abreu-Brito, seconda in entrambe le corse, piuttosto distante, rispettivamente 26” e 14”. E dire che non era iniziata benissimo perché in qualifica, nella seconda frazione, Vanthoor aveva picchiato la R8 cercando di imitare il compagno di squadra... ma per fortuna questa volta il danno è stato riparato in fretta e il belga nel terzo turno ha siglato la pole. Molto competitive le BMW Z4 del team Brasil con Abreu-Brito secondi e Bueno-Jimenez quarti. A Nogaro, la squadra brasiliana aveva vinto con Martin-Muller (sull’altra Z4 i fratelli Sperafico), chiamati in sostituzione dei quattro piloti iscritti al Blancpain, assenti in quanto impegnati nella Stock Car nazionale. Bella la prova di Estre-Bell, terzi con la McLaren 650S del team Attempto. La Lamborghini Gallardo del team Reiter ha concluso quinta grazie a Catsburg che ha rimontato dopo il turno di guida del gentleman Von Thurn und Taxis. L’olandese ha superato prima l’Audi di Winkelhock dopo un lungo duello, poi Dolby con la Nissan. Bonanomi, unico italiano presente, in coppia con Salaquarda ha terminato undicesimo con l’Audi del team ISR, che ha sofferto una cronica mancanza di velocità. Frijns-Vanthoor conducono la classifica generale con 34 punti, uno in più di Ortelli-Richelmi, settimi al traguardo. Massimo Costa  

TCR a Portimao: due danesi su tutti, Thiim e Nykaer

Four-way-fight Doppio successo danese per l'appuntamento portoghese del TCR, che a Portimao ha corso il settimo e l'ottavo round. Infatti in gara-1 Nicki Thiim ha portato al primo successo l'Audi TT di Engstler grazie anche al BoP rivisto che ha portato quarta la vettura gemella di Kelvin van der Linde. Fra i due le Seat Leon di Jordi Gené e dell'italiano Lorenzo Veglia, al suo primo podio. Fra i tanti contatti in gara, uno in particolare è stato decisivo per Andrea Belicchi (12°) e Gianni Morbidelli (ritirato). Partito 2° per la griglia invertita di gara-2, Michel Nykaer ha vinto con la Leon del Target grazie a una partenza migliore rispetto a Kevin Gleason, alla fine 2° con la Civic West Coast, grazie anche al ritiro di Thiim e van der Linde. Ritirati anche per Veglia e Morbidelli per un incidente fra di loro, il 3° posto è andato a Gené ai danni di Belicchi poi classificato 10° davanti a Stefano Comini, sempre primo in classifica grazie al 5° posto di gara-1. Il prossimo appuntamento del TCR sarà a Monza nel weekend del 24 maggio. Maurizio Voltini  

Mitjet ad Adria: doppietta di Postiglione fra i B, Pizzola e Verga fra gli A

MITJET-Italian-Series-ADRIA-9-10-maggio-02 Seconda tappa 2015 ad Adria per la Mitjet Italian Series, con le consuete quattro prove equamente ripartite fra piloti grado A e grado B. Fra i primi, una gara-1 molto combattuta ha visto Carlo Forte precedere sul traguardo Mauro Pizzola di soli 0"004, ma una penalità postgara di 1 secondo inflitta dalla direzione gara ha ribaltato le posizioni ufficiali. 3° Giovanni Verga che si è rifatto vincendo gara-2, dopo una bella serie di sorpassi dalla sesta posizione di partenza. Alle sue spalle Pizzola mentre 3° e autore del giro veloce in gara (che comporta 3 punti) è stato Francesco Malvestiti. Fra i piloti B c'è stato invece il doppio successo di Vito Postiglione: in gara-1 partendo dalla pole e mantenendo un piccolo margine su Edoardo Liberati, mentre Matteo Gonfiantini ha dovuto difendere il terzo posto finale dagli attacchi di Alberto Cola; in gara-2 recuperando otto posizioni grazie a un buon avvio in partenza e alle bagarre successive. Da queste è uscito 2° Gonfiantini (anche giro veloce per lui) stavolta davanti a Liberati. Maurizio Voltini