BUDAPEST - Ci saranno ben otto Audi al vertice della griglia di partenza della prima manche del DTM a Budapest, che scatterà alle ore 15:00. Le vetture della Casa di Ingolstadt hanno espresso un dominio totale, ma inatteso per le dimensioni, sui saliscendi del tracciato ubicato alle porte della Capitale ungherese.A siglare il miglior tempo è stato il nostro Edoardo Mortara, che proprio all’ultimo istante ha beffato il britannico Jamie Green, schierato dal Team Rosberg.

Terza posizione per Miguel Molina, ritornato competitivo dopo alcune gare in ombra.Miglior qualifica stagionale per Mike Rockenfeller, che chiuderà la seconda fila davanti a Nico Mueller e Adrien Tambay. Primo tra i piloti Mercedes è stato Felix Rosenqvist, che ha siglato il nono tempo davanti al leader della graduatoria generale Marco Wittmann. Lo svedese ha accusato un ritardo di oltre mezzo secondo sul poleman Mortara.

Il bavarese ha un cospicuo vantaggio di trentatré lunghezze su Mortara, che dovrà contare sul supporto dei compagni di Marca, tutti davanti al tedesco sullo schieramento di partenza, per recuperare preziosi punti.Soltanto diciottesimo Robert Wickens, che occupa la terza posizione in graduatoria generale. Timo Glock non è andato oltre la tredicesima posizione, mentre Gary Paffett la diciannovesima.

Antonio Da Costa, che lascerà la categoria a fine stagione, scatterà dall’ottava fila con il quindicesimo tempo. Da notare che in questa sessione le vetture più pesanti in pista sono state le Mercedes, con 1.135kg. 25 in più delle Audi e 17,5 in più delle BMW. L’esito delle qualifiche porterà ovviamente ad una nuova redistribuzione che potrebbe parzialmente livellare i valori.