BUDAPEST - Mattias Ekstroem ha chiuso la propria stagione nel DTM con una netta vittoria, la ventiduesima nella categoria. Dopo essere scattato dalla prima fila accanto al poleman Edoardo Mortara, lo svedese ha subito preso il comando della corsa e ha mantenuto un ritmo elevatissimo che gli ha consentito, insieme ad compagno di Marca Adrien Tambay, di distaccare il resto del gruppo.

Terza posizione per Daniel Juncadella, scattato benissimo dall’undicesima posizione in griglia e autore, come Adrien Tambay, della migliore prestazione stagionale. Ekstroem non correrà la finale di Hockenheim, in quanto impegnato nel mondiale rallycross. Per il pilota di Malmoe potrebbe addirittura essere l’ultimo successo nella categoria, visto che il due volte campione potrebbe lasciare il DTM.

L’andamento della gara è stato influenzato da un contatto, dopo i primi metri di corsa, che ha visto protagonisti Edoardo Mortara, Marco Wittmann e Jamie Green. L’italiano di Ginevra (vincitore di gara 1) ha fatto pattinare le gomme allo start ed è stato affiancato dai due rivali, che scattavano dalla seconda fila. Pochi metri più avanti le tre vetture sono entrate in collisione. Ad avere la peggio è stato il britannico, subito costretto al ritiro. Mortara ha danneggiato evidentemente la sua vettura ed ha forato il pneumatico anteriore destro, perdendo tempo per la sostituzione. Davvero robusta, invece, la vettura di Wittmann, che ha proceduto senza fare una piega nonostante avesse uno splitter lievemente piegato. Il tedesco ha colto la quarta posizione, riuscendo così a riportare a ventisei punti il suo vantaggio in graduatoria generale nei confronti di Edoardo Mortara, costretto al ritiro nel finale. E’ subito partita male la corsa di Robert Wickens, costretto a partire dall’ultima posizione a causa di un errato posizionamento in griglia, che ha imposto agli stewards di effettuare un extra formation lap. L’ultimo atto stagionale si disputerà a Hockenheim a metà ottobre.