HOCKENHEIM - Il titolo verrà assegnato soltanto domani. Grazie ad un’incredibile rimonta nella parte finale della manche, Edoardo Mortara è riuscito a mantenere aperta fino alla finalissima di domani la lotta per il titolo. Mentre Miguel Molina, scattato come un fulmine davanti al pole-man Antonio da Costa, giro dopo giro si ritagliava un vantaggio decisivo sul resto del gruppo, il nostro portacolori è ben riuscito a recuperare posizione su posizione riuscendo a conquistare il gradino più basso del podio alle spalle di Marco Wittmann.

Le BMW sono andate in crisi nel finale con le gomme. Nella parte iniziale della corsa, con Wittmann secondo e Edo bloccato in settima posizione, il tedesco era già virtualmente campione. Con la rimonta del pilota italiano fino alla terza piazza, sono ora diciassette le lunghezze che separano i due capo-classifica. Positiva la quarta posizione di Antonio da Costa, che nel finale non è riuscito a contrastare Mortara, molto abile nel gestire l’utilizzo del DRS e l’usura degli pneumatici.

Al quinto posto ha chiuso Mike Rockenfeller, che ha preceduto il rookie Renè Rast. Il pilota tedesco, con una corsa davvero convincente, potrebbe aver messo al sicuro un posto da pilota ufficiale nella prossima stagione. La seconda manche, che sarà decisiva per l’attribuzione del titolo, si disputerà domani alle 15:15.

Qui potete leggere la sintesi della qualifica.