Da Ligier a Dallara, da LMP3 alla Classe LMP2. Il 2017 di Villorba Corse nell'European Le Mans Series prende vita. Concluso il campionato con l'ultima gara di Estoril, la scuderia veneta ha annunciato l'arrivo di Andrea Belicchi nella formazione collaudata composta da Roberto Lacorte e Giorgio Sernagiotto, reduci da due stagioni in LMP3. A Varano de' Melegari proprio Belicchi ha portato in pista il primo esemplare di Dallara motorizzata Gibson, fornitore unico per la serie LMP2, un V8 aspirato da 4.2 litri, in quota 600 cavalli.

«Il progetto con auto, team e compagni di squadra italiani è davvero affascinante, mancava un'esperienza del genere nella mia carriera visto che ho sempre corso con compagini straniere. Conosco da tempo Sernagiotto e anche il primo contatto con Lacorte è stato molto positivo. Mi sono trovato subito bene all'interno del team, in squadra si respira davvero un bell'ambiente. E già al primo shakedown la Dallara mi ha favorevolmente impressionatoNon vedo l'ora di inaugurare questa fantastica avventura», le parole di Belicchi, che può vantare trascorsi anche a Le Mans, l'ultima volta nel 2014, in classe LMP1 con Rebellion Racing e accanto a Leimer e Kraihamer. Sulla 24 Ore è focalizzato il progetto di Villorba Corsa, obiettivo finale del percorso "Road to Le Mans". Per accedervi dal campionato ELMS sarà necessario vincere la serie.

Un progetto tutto italiano, quello di Villorba Corse con Dallara. Giorgio Sernagiotto ha commentato: «La classe LMP2 è un punto importante della mia carriera, un obiettivo che perseguo da anni, che ho costruito con Roberto Lacorte dal 2011 e che finalmente diventa realtà». Il campionato ELMS farà tappa in Italia a Monza già il 28 e 29 marzo, in occasione dei test in vista della nuova staione, poi l'appuntamento sarà per il 14 maggio, seconda gara delle sei in calendario.

Il WEC torna a Monza nel 2017, ma...

«Con piacere confermiamo Giorgio Sernagiotto nella squadra 2017, sarà la terza stagione consecutiva insieme. La sua presenza nel nuovo programma LMP2 è molto importante: sin dalle origini conosce perfettamente il progetto 'Road to Le Mans' e potrà dare un contributo significativo fuori e dentro l’abitacolo per il buon esito della nuova avventura. L’arrivo di Andrea Belicchi a rinforzo e supporto dell’intera squadra è poi motivo di prestigio e onore. La carriera e il palmares non si discutono e Villorba Corse potrà e dovrà imparare molto dalla sua lunga e invidiabile esperienza nelle competizioni endurance», le parole del team principal Raimondo Amadio.

Sterzi a parte: Così la F1 è più pallosa degli scacchi subacquei