Presentata al Salone di Francoforte 2015, la 308 Racing Cup è la declinazione da pista della ben nota Peugeot 308 Gti, di cui condivide il motore 1.6 THP, portato però a 308 cv e abbinato a un peso di soli 1100 kg rispetto ai 1280 della versione stradale.

Una degna erede della RCZ, che dopo i 23 mila km percorsi in fase di sviluppo nel 2016, è pronta a debuttare nel trofeo monomarca dedicato che partirà il 15 aprile a Nogaro (Francia), per concludersi dopo 6 round con la gara del Paul Ricard il 15 ottobre. 

Peugeot Sport ha ricevuto in pochi mesi 25 ordini e nei giorni scorsi è stato consegnato il primo esemplare, al team tedesco Autohaus Nett Motorsport. «Nella progettazione di questo nuovo prodotto abbiamo integrato tutte le osservazioni dei nostri clienti e speriamo di conquistarne di nuovi. Oltre che sulle prestazioni e sulla guidabilità, profondamente studiati, abbiamo lavorato moltissimo sull’aspetto del costo di gestione» spiega Laurent Guyot, Responsabile Competizioni Clienti Peugeot Sport. «Per i team è estremamente interessante investire in una 308 Racing Cup, perché è un’auto che può correre in campionati diversi, il che assicura un valore di rivendita sicuramente interessante e contribuisce anche a ridurre il prezzo di costo».

La vettura, pronta per correre, costa 74.900 euro Iva esclusa: lunga 4,288 metri è equipaggiata con lama anteriore specifica, alettone posteriore che rispetta le specifiche WTCC, cerchi da 18” ed è realizzata su una scocca rinforzata con centina multipoint saldata (norma FIA).

Oltre alla Coppa monomarca Peugeot Sport , la 308 Racing Cup può essere iscritta a tutta una serie di campionati quali le Serie TCR, ETCC, TCES (Touring Car Endurance Series), VLN (Germania), CER (Spagna) e CITE (Italia).