La seconda manche del DTM si conferma terra di conquista per il pilota britannico dell’Audi Jamie Green, che ha replicato il copione visto nel primo appuntamento stagionale di Hockenheim superando nelle ultime fasi di gara il pilota canadese della Mercedes Robert Wickens e conquistando così un meritato successo al Lausitzring. Wickens ha successivamente dovuto cedere anche gli attacchi di Mattias Ekstroem, risalito in seconda posizione dall’ottava piazzola in griglia.

 Il ventottenne canadese dell’Ontario della Mercedes aveva siglato la pole e nella prima fase di gara sembrava essere riuscito a ritagliarsi un margine di sicurezza su Green ed Ekstroem, scatenatosi come il compagno all’Audi dopo il cambio gomme. Jamie Green aveva chiuso in decima posizione la prima frazione dopo essere scattato dall’ultima posizione sullo schieramento di partenza a causa della penalizzazione dovuta a un errore dei meccanici Audi che nelle qualifiche gli avevano montato un pneumatico di René Rast.

Il secondo successo stagionale, il terzo sul tracciato del Lausitzring, consente a Jamie Green di risalire al secondo posto nella graduatoria di campionato con sedici lunghezze da colmare su Lucas Auer, decimo nella corsa odierna dopo un errore in qualifica che l’ha costretto a scattare dalla ottava fila.  Mattias Ekstroem ha beneficiato del cambio gomme effettuato già nel secondo giro: la strategia del muretto box Audi si è rivelata corretta.

Gara nelle retrovie per Edoardo Mortara, ultimo in qualifica, che dopo essere partito a rilento ha ben recuperato nel finale ed ha chiuso alle spalle di Lucas Auer sfiorando la zona punti.Tom Blomqvist ha invece compromesso la sua chance di lottare al via. Scattato dalla prima fila accanto a Robert Wickens, il britannico di origini svedese ha compiuto un jump start.

Il prossimo appuntamento stagionale del DTM sarà a Budapest dal 16 al 18 giugno.