Volokolamsk (Russia). Secondo successo stagionale per il trentenne pilota tedesco dell’Audi René Rast, che si riappropria della leadership della graduatoria generale. Il portacolori dell’Audi è scattato dalla pole approfittando della penalizzazione di cinque posizioni subìta da Marco Wittmann a seguito di un contatto con Mattias Ekstroem a Norimberga, e ha costantemente mantenuto il comando della manche grazie ad un ritmo costante e con le spalle ben coperte dalla vettura gemella di Mike Rockenfeller.

Il pilota del team Phoenix si è ben ripreso dall’incidente del precedente round al Norisring, quando dopo in duro contatto con Gary Paffett ha rimediato la frattura del quinto metatarso del piede sinistro. Rocky è riuscito a presentarsi al via grazie ad uno speciale plantare approntato dai medici dell’Audi.

Buona terza posizione per Marco Wittmann, che nel finale di gara ha avuto la meglio su Robert Wickens. Mattias Esktroem, che era giunto nella regione di Volokolamsk al vertice della graduatoria, nonostante la partenza dalla terza fila è rimasto coinvolto nell’entropia della prima fase di gara, quando è entrato in contatto con Timo Glock.

 

Nel finale, un contatto con Paffett ha costretto il pilota di Dieter Gass all’ottava posizione, alle spalle di Gary Paffett e Lucas Auer. L’austriaco è ben risalito dalla settima fila sullo schieramento fino al sesto posto. Ancora in difficoltà il suo compagno Edoardo Mortara, nella sabbia e penultimo in qualifica e soltanto tredicesimo al traguardo.

Al vertice della graduatoria di campionato, solo quattro punti separano Renè Rast da Lucas Auer. La seconda manche sul Moscow Raceway è prevista per domenica alle ore 14:45 italiane.