Weekend ricco e fatale, quello del 2-3 settembre, ha consegnato parecchi verdetti pesanti un po’ in tutti i circuiti del mondo. A partire da Monza, dove si è consumata la doppietta Mercedes in casa Ferrari. Hamilton trionfante, seguito da Bottas, a precedere Vettel staccato di ben 36” dalle Frecce d’Argento, mentre Daniel Ricciardo si faceva sotto alla Ferrari sempre più minaccioso. Un GP d’Italia di Formula 1 che ha fatto girare le balle a Marchionne e sopreso lo stesso Wolff, che parla di un inaspettato passo indietro delle Rosse.

Nel frattempo dall’altra parte dell’oceano Atlantico si consumava un’altra doppietta, quella Porsche ai danni di Toyota alla 6 Ore del Messico. Dove Bernhard-Bamber-Hartley hanno ottenuto una facile vittoria rafforzando la leadership nella classifica piloti del mondiale WEC.

Tornando a Monza da sottolineare la ottima prestazione in Formula 2 di Ghiotto e Fuoco. Se in gara 1 il veneto aveva dovuto cedere la vittoria a causa di una penalità, nella seconda manche non ha fatto sconti, con Fuoco a podio in entrambe le occasioni.

Solo una gara è stata disputata in GP3, dal momento che le condizioni meteo di sabato con annesso ritardo delle qualifiche di F1, avevano costretto gli organizzatori a cancellare la prima manche. Ancora protagonista assoluto il pilotino del vivaio Mercedes, George Russell.

Passiamo a Silverstone, con il fine settimana GT Open: se il sabato è stato all’insegna delle vetture Lexus, la domenica è stata dominata da Bmw, con Da Costa e Beirao che replicano al successo di Costa e Frommenwiler.

Dall’Europa all’Asia, più precisamente la Thailandia, dove è andato in scena il terzultimo round stagionale delle TCR Series: a Burinam vincono le Honda, con Michelisz in gara 1 e Panis in gara 2, tenendo aperta la lotta per il titolo.

Fine settimana intenso anche negli Stati Uniti, con la bella e inaspettata vittoria di Alexander Rossi in IndyCar a Watkins Glen prima del gran finale di Sonoma: ben sette i piloti ancora potenzialmente in lotta per il titolo. Nel frattempo Danny Hamlin centrava un successo dal sapore vintage nella sfida Nascar di Darlington in attesa dei playoff, guidando una bella doppietta Toyota.