IMOLA. Prima vittoria stagionale per Audi Sport Italia nel Campionato Italiano Gran Turismo. Il circuito di Imola, che tanto aveva dato grattacapi all’Audi R8 ed ai piloti Vittorio Ghirelli e Benoit Treloyer ad inizio stagione, grazie anche alla copiosa pioggia giunta nella mattinata di domenica ha visto l’equipaggio italo-francese avere la meglio sulla concorrenza. Con una grande rimonta sull’asfalto che andava progressivamente asciugandosi, Treluyer al 22° giro infila prima Agostini, allargato da Gai in uscita dalla Rivazza, e poi lo stesso pilota milanese per la prima posizione.

La Ferrari di Black Bull perderà poi il podio e la leadership di campionato per una foratura alla posteriore sinistra poco più tardi, regalando il primato alla vettura gemella di Cheever-Malucelli, che ora conducono con 110 punti contro la Lamborghini di Beretta-Frassineti a quota 108. I piloti Ombra sono stati vincitori magistrali di gara-1, ed in gara-2 sono finiti fuori dal podio per una scelta tattica, che li vedrà scaricare handicap tempo in ottica del prossimo appuntamento di Vallelunga.

Dominio assoluto invece nella Super GT Cup, che sulle rive del Santerno ha avuto una corsa dedicata e non di supporto alle GT3, che hanno visto i finlandesi Aaro Vainio e Tuomas Tujula conquistare entrambe le pole e le vittorie con la Lamborghini Huracan Super Trofeo della Vincenzo Sospiri Racing. 

Gara1 GT3: 1. Frassineti-Beretta (Lamborghini Huracan) 29 giri in 51’09”384 alla media di 166,97 km/h; 2. Malucelli-Cheever (Ferrari 488) a 1”312; 3. Cerqui-Comandini (BMW M6) a 14”359; 4. Agostini-Zampieri (Lamborghini Huracan) a 26”550; 5. Treluyer-Ghirelli (Audi R8) a 39”927.

Giro più veloce: Michele Rugolo in 1’42”179 alla media di 172,95 Km/h.

Gara1 Cup: 1.Vainio-Tujula (Lamborghini Huracan) 27 giri in 50’28”299 alla media di 157,56 Km/h; 2. Ruberti-Hurata (Lamborghini Huracan) a 29”305; 3. Basz-Kasai (Lamborghini Huracan) a 47”140; 4. Liang-Ortiz 49”199; 5. Perolini-Negra (Lamborghini Huracan) a 52”560.

Giro più veloce: Takashi Kasai in 1’44”482 alla media di 169,14 Km/h.

Gara2 GT3: 1. Treluyer-Ghirelli (Audi R8) 25 giri in 51’46”283 alla media di 142,23 km/h; 2. Agostini-Zampieri (Lamborghini Huracan) a 3”798; 3. Malucelli-Cheever (Ferrari 488) a 28”726; 4. Frassineti-Beretta (Lamborghini Huracan) a 28”921; 5. Palma-Baruch (Lamborghini Huracan) a 29”003.
Giro più veloce: Alberto Cerqui in 1’53”198 alla media di 156,12Km/h

Gara-2 Cup: 1.Tujula-Vainio (Lamborghi Huracan) 22 giri in 50’11”155 alla media di 129,12 km/h; 2. D’Amico-Cazzaniga (Lamborghini Huracan) a 5”492; 3. Pastorelli-Bonacini (Lamborghini Huracan) a 6”163; 4. Desideri-Necchi (Lamborghini Huracan) a 6”590; 5. Ruberti-Hurata (Lamborghini Huracan) a 17”033.

Giro più veloce: Tuomas Tujula in 1’45”052 alla media di 168,23km/h

Il campionato
SuperGT3: 1. Malucelli-Cheever 110 punti; 2. Beretta-Frassineti 108; 3. Gai 105.

GT3: 1. Baccani-Veronesi 141; 2. Niboli 115; 3. LaMazza-Magli 102.

SuperGTCup: 1.Tujula-Vainio 109; 2. Ortiz-Liang 107; 3. Desideri 92.

GTS: DeCastro 125; Mangoni 111; Neri 107.