Incredibile beffa per Pierre Gasly nell’appuntamento finale della Super Formula Giapponese a Suzuka. Il pilota francese, che per cercare di vincere il titolo era volato in Giappone rinunciando al Gran Premio degli Stati Uniti di Formula 1, è stato fermato, come tutti i rivali, dalle abbondanti piogge e dal rischio-tifone che avrebbe messo in pericolo, oltre ovviamente ai piloti, anche l’eventuale pubblico.

L’organizzazione ha così deciso di non disputare l’evento (che per l'occasione comprendeva 2 gare) del tutto, annunciando nel contempo che non verrà recuperato. Per solo mezzo punto, il titolo è andato così all’esperto Hiroaki Ishiura, 36 anni, alfiere del team Cerumo/Inging e della Toyota. Per lui si tratta del secondo alloro dopo quello conquistato nel 2015. Nella qualifica (o meglio nel Q1, l’unica sessione disputata) a conquistare le pole erano stati André Lotterer e Jann Mardenborough. Gasly si era classificato rispettivamente ottavo e sesto.