Marcus Armstrong non si è lasciato sfuggire l’occasione della pole conquistata nella prima qualifica e al termine di gara 1 della F.4 Italia a Monza ha chiuso ogni discorso per il titolo. E’ lui, il neozelandese del team Prema, parte del Ferrari Driver Academy, il campione 2017 della categoria.

La corsa non è stata semplice perché Armstrong si è dovuto arrendere ad Artem Petrov della DR Formula, che ha colto la sua prima vittoria, e poi si è dovuto difendere dal resto del gruppo. Ma con calma e freddezza, ha saputo giocarsela molto bene e alla fine ha tagliato il traguardo al secondo posto.

Armstrong è l’ennesimo campione italiano della F.4 che... non è italiano. L’albo d’oro è stato inaugurato da Lance Stroll (Canada) nel 2014, poi Ralf Aron (Estonia) nel 2015 e Marcos Siebert (Argentina) nel 2016.

Sul terzo gradino del podio, Job Van Uitert (Jenzer) che era l’unico pilota rimasto in grado di poter frenare Armstrong nella rincorsa al titolo. Ma non ce l’ha fatta. Bravo comunque l’olandese a risalire dalla nona posizione al via. Quarta piazza per il grintoso Ian Rodriguez del DRZ Benelli, poi quinto Lorenzo Colombo, che partiva dalla prima fila, ma non ha sfruttato la situazione.