Resta in famiglia Prema Powerteam, Mick Schumacher. Ancora Formula 3 europea nel 2018, sarà la seconda stagione nella serie e andrà a comporre una formazione allargata, quella messa in campo dal team manager René Rosin. Cinque macchine, tre affidate a piloti della Ferrari Driver Academy: Guan Yu Zhou, Robert Schwartzman e Marcus Armstrong. La quinta, all'estone Ralf Aron, di ritorno in Prema.

«Siamo felici e orgogliosi che Mick sia ancora con noi nel 2018. Lo scorso anno ha affrontato una stagione d'esordio impegnativa, salendo di categoria dalla Formula 4, ma ha dimostrato grande personalità e un potenziale enorme, ci aspettiamo quindi che compia altri passi in avanti in questa stagione. Schiereremo 5 macchine, in quello che è uno sforzo maggiore nel 2018 e ci aspettiamo una stagione avvincente. Siamo determinati a riversare tutte le energie migliori per essere in corsa per altri successi», le parole di Rosin.

Leclerc e Fuoco, momentaneo ritorno al kart

Quanto a Mick Schumacher, l'obiettivo sarà quello di progredire rispetto al campionato d'esordio, nel quale è stato terzo miglior rookie ma solo dodicesimo nella classifica finale. «La competizione in Formula 3 è difficile, forte e serrata, non vedo l'ora di correre un'altra stagione. Poter lavorare ancora con un team professionale com'è Prema può solo aiutarmi a progredire. Sono convinto riusciremo a vivere altri momenti emozionanti insieme, sono determinatoa migliorare ancora e voglio lottare al vertice con i migliori piloti», la determinazione del tedesco, che compirà 19 anni il prossimo 22 marzo.

L'editoriale: E ora entriamo in zona Rossa