BRANDS HATCH - "Festival" Audi a Brands Hatch, nel secondo appuntamento del Blancpain Gt Sprint Cup. Sul circuito inglese le vetture della Casa dei quattro anelli hanno dominato fin dalle qualifiche, arrivando a monopolizzare il podio di gara-2. E per il Belgian Team Wrt si è trattato di un tripudio. Prima la doppia pole ottenuta con Dries Vanthoor (reduce dalla vittoria ottenuta a Monza nel primo round della serie Endurance con Christopher Mies e Alex Riberas), e Frederic Vervisch. Poi il successo conquistato in gara-1 sempre con Vanthoor e Will Stevens, che hanno preceduto i compagni di squadra Mies e Riberas.

Ancora meglio per i colori Audi sono andate le cose in gara-2, questa volta con tre vetture nelle prime tre posizioni di testa. Scattati in testa nella circostanza Vervisch e Leonard hanno dominato; alle loro spalle Riberas e Mies si sono confermati ancora secondi. Tris servito con Stejin Shothorst e Kelvin Van der Linde, alla fine terzi con la vettura della Attempto Racing: un risultato che li ha ripagati dopo che il secondo dei due in gara-1 aveva pagata un errore che lo aveva fatto scivolare quarto. E proprio in gara 1 a compiere un mezzo capolavoro sul suo circuito di casa era stato l'ex F.1 Stevens, abile nella seconda parte a tenere dietro la R8 Lms dei suoi compagni Riberas e Mies. Ma a Brands Hatch si è visto anche il potenziale della Mercedes; cominciando da quella della Akka Asp che Raffaele Marciello e Michael Meadows hanno inizialmente condotto in terza posizione, centrando poi anche un buon quarto posto. Fine settimana decisamente complicato invece per le Lamborghini.

A raccogliere un miglior quinto piazzamento in gara-2 sono stati Christian Engelhart e Mirko Bortolotti. Il binomio del Grasser Racing Team, che si era presentato a Zolder conquistando il primo successo della stagione, in gara-1 ha dovuto invece rimontare dal fondo dopo una penalizzazione rimediata in qualifica e per questo ha concluso decimo. Nella Silver Cup a dividersi i due successi sono stati Josh Caygill e Aron Taylor Smith con la Bentley e la coppia composta da Nico Bastian e Jack Manchester, su un'altra Mercedes targata Akka Asp. In Pro-Am successo invece per una Ferrari, quella del Tp 12-Kessel Racing divisa da Piti Bhirombhakdi e Carlo Van Dam, mentre in gara-2 è stato ancora il turno di una Audi, questa volta condotta da Nyls Stievenart e Markus Winkelhock.