Ritroverà Suzuka e la McLaren, il prossimo agosto, Mika Hakkinen. Non sarà la Formula 1 portata in pista per un’esibizione lo scorso anno, bensì la McLaren 720S GT3, iscritta all’Intercontinental GT Challenge in classe Pro/Am.

10 ore di Suzuka, dal 23 al 25 agosto prossimi, in equipaggio con Hiroaki Ishiura – un paio di campionati vinti in Super Formula e l’impegno in Super GT nel 2018 – e l’”amateur” Katsuaki Kubota.

Sarà un ritorno alle corse a distanza di 8 anni, dal 2011 a Zhuahi, round dell’Intercontinental Le Mans Cup.

SUZUKA, F1 POI 16 ANNI DI ASSENZA

Pista carica di ricordi, Suzuka. Nel 1998 e 199 Hakkinen vinse i due mondiali in Formula 1, contro Schumacher e Irvine. E, come racconta Mika - oggi 51 anni da compiere a settembre -, non vi tornò per moltissimo tempo: Visitai per la prima volta in 16 anni la pista di Suzuka nel marzo del 2017 e riuscii a incontrare ancora una una volta gli appassionati tifosi giapponesi.

Lo scorso anno, poi, ho guidato la MP4/13 e mi sono goduto il tracciato a otto. Quest’anno, ho deciso di tornare a correre per la prima volta dall’Intercontinental Le Mans Cup del novembre 2011 e ho scelto Suzuka per il ritorno.

È stata anche la pista nella quale ho vinto il titolo di Formula 1 per la prima volta e dove ho tanti amici. Sono davvero grato a Katsu-san (Kubota, ndr) e Mobilityland per aver reso possibile questo meraviglioso progetto. Spero di rivedere ancora i tifosi giapponesi il prossimo agosto”.