Dylan Pereira vince con il team Momo Megatron Lechner Racing una gara interrotta per la pioggia, siglando anche il suo primo successo nella Porsche Mobil 1 Supercup, che a Hockenheim è giunta al quinto dei nove appuntamenti.

Un altro "weekend no" per il due volte campione Michael Ammermüller, il quale non è riuscito a cancellare l'influsso negativo che su di lui sembra esercitare la pista di casa, sulla quale nel monomarca riservato alle vetture tedesche non ha ancora mai vinto. Anzi, il tedesco del Bwt Lechner Racing in Germania ha dovuto registrare il suo primo ritiro di questa stagione.

Tutto a vantaggio del suo compagno di squadra Julien Andlauer, che nel precedente round di Silverstone aveva già agguantato la leadership della classifica assoluta. Il francese, forte anche dei due successi conquistati a Barcellona e al Red Bull Ring, ha mancato il podio per poco, portando tuttavia a casa i punti del quarto posto.

Davanti a lui un Tio Ellinas "graziato" da una sequenza di eventi inaspettati, come quello della bandiera rossa esposta appunto con quattro giri d'anticipo. Secondo al traguardo Larry ten Voorde, che è stato protagonista nel corso di tutto il weekend. La tappa di Hockenheim, che ha visto al via di 32 vetture, non ha risparmiato sorprese.

Cominciando dal "pronti via", quando Pereira e lo stesso Ammermüller hanno beffato il poleman ten Voorde. A scattare bene con la prima delle 911 Gt3 Cup del team Dinamic Motorsport è stato anche Mikkel Pedersen, che è risalito in un sol colpo di quattro posizioni partendo ottavo. Ten Voorde ha provato subito ad attaccare Ammermüller, fin dall'inizio non troppo veloce.

Tanto che il campione 2017 e 2018 ha fatto inizialmente da tappo, consentendo così a Pereira di prendere il largo. Al quarto giro il momento "clou" di tutta la gara, quando Pedersen ha superato ten Voorde, allungando la staccata e chiudendolo all'interno. Una manovra conclusasi con un contatto con l'olandese e che ha coinvolto anche l'incolpevole Ammermüller, finito in testacoda e costretto a fermarsi. Fuori dai giochi anche Pedersen e safety car in pista. Ten Voorde si è invece ritrovato secondo, con Ellinas, Andlauer e Florian Latorre subito dietro in quest'ordine.

Tre giri di neutralizzazione e poi il nuovo via, in coincidenza con un forte acquazzone. A pagare le conseguenze della pista inondata d'acqua è stato Pereira, che è arrivato lungo scivolando sesto, ma mantenendo la leadership dopo che un'ulteriore carambola tra diverse vetture (inclusa quella dell'unico italiano Gianmarco Quaresmini, in quel momento 15°), ha reso necessaria l'esposizione della bandiera rossa. Fuori dalla "top 10" Ayhancan Güven, due settimane prima dominatore a Silverstone. Punti pesanti quelli conquistati da Andlauer. Tra i rookie è invece arrivata la prima vittoria dell'australiano Joey Mawson, settimo assoluto. Roar Lindland si è imposto tra i Pro-Am