Con un sorpasso nelle ultime battute su Kyle Larson, Brad Keselowski si è imposto nel secondo round della Nascar 2017 ad Atlanta. Nonostante fosse stato costretto ad un doppio stop durante la gara per un problema di fissaggio ad una ruota, pilota del team Penske ha completato l’affondo nelle fasi finali dopo aver occupato la seconda posizione, anche se era ben chiaro il suo potenziale: poco dopo l’ultimo re-start, ha salutato il rivale del team Ganassi e si è involato, in una sfida che ha anticipato di una settimana quella della IndyCar a St. Petersburg. Il dominatore della serata era stato comunque Kevin Harvick, in grado di comandare quasi tutti i giri in programma dalla pole. Il portacolori di Tony Stewart e Gene Haas è stato però uno dei tanti piloti che sono stati “pizzicati” per eccesso di velocità in corsia box, trovandosi a fondo gruppo in occasione dell’ultima ripartenza e finendo la corsa al nono posto. 

Galeotto è stato l’aumento delle colonnine per il controllo in pit-lane e sono stati tanti (11) i protagonisti messi in crisi: Jimmie Johnson, ad esempio, ci è cascato ben due volte, terminando diciannovesimo, mentre Matt Kenseth si è comunque assicurato un terzo posto per il team Gibbs seguito dal redivivo Kasey Kahne e da Chase Elliott. Settimo il vincitore di Daytona Kurt Busch, davanti a Martin Truex (anche lui penalizzato durante la corsa).

Sanzioni a parte, le 500 Miglia sono state piuttosto tranquille con un solo contatto degno di nota che ha coinvolto Truex, Erik Jones e Clint Bowyer. Quest’ultimo ha comunque concluso la gara in undicesima posizione a testimonianza dei danni limitati riportati nella toccata. Si è rivelato quindi un buon successo l’introduzione a tempo pieno del pacchetto aerodinamico low-downforce testato in due occasioni lo scorso anno: pur risultando più impegnativa per i piloti, la soluzione non ha portato a difficoltà di controllo troppo… critiche. Per quanto riguarda i risultati, da segnalare anche il diciassettesimo posto di Danica Patrick su un tracciato non facile, mentre Dale Earnhardt Jr. ha incontrato molti problemi di gomme, completando la giornata al trentesimo posto.

L’ordine d’arrivo della Folds Of Honor 500 di Atlanta, seconda tappa della Monster Energy NASCAR Cup Series. 

1 - Brad Keselowski (Ford) – Penske - 325

2 - Kyle Larson (Chevy) – Ganassi - 325

3 - Matt Kenseth (Toyota) – Gibb - 325

4 - Kasey Kahne (Chevy) – Hendrick - 325

5 - Chase Elliott (Chevy) – Hendrick - 325

6 - Joey Logano (Ford) – Penske - 325

7 - Kurt Busch (Ford) – Stewart/Haas - 325

8 - Martin Truex Jr. (Toyota) - Furniture Row - 325

9 - Kevin Harvick (Ford) – Stewart/Haas - 325

10 - Jamie McMurray (Chevy) – Ganassi - 325

In campionato

1. Kevin Harvick 90; 

2. Kurt Busch 86; 

3. Brad Keselowski 84; 

4. Chase Elliott 82; 

5. Joey Logano 80.