Prima pole position dell’anno per Simon Pagenaud a Toronto. Sul tracciato cittadino dell’Ontario, il team Penske ha messo a segno l’ottava partenza al palo nell'IndyCar 2017 piazzando il campione in carica al vertice con un buon margine (oltre tre decimi) e monopolizzando anche la seconda fila grazie ad Helio Castroneves e Will Power. Pagenaud, che aveva già comandato il suo gruppo in Q1 e successivamente anche il Q2, ha sfruttato al meglio le gomme “rosse” minimizzando il sottosterzo da alcuni subito con le coperture più morbide.

Al via dalla prima fila anche Graham Rahal, come sempre particolarmente aggressivo ed efficace sui circuiti non permanenti. Il portacolori del team paterno si è inserito nello squadrone Penske, mentre Scott Dixon e il portabandiera locale James Hinchcliffe si accomoderanno in terza fila. Fuori dal Q3 Josef Newgarden, che nel secondo turno era stato l’ultimo della graduatoria a scendere sotto il minuto e 59. L’americano ha però rallentato troppo nel suo ultimo tentativo per trovare spazio e non è riuscito a mandare al meglio in temperatura le gomme.

Fuori invece al Q1 Ryan Hunter-Reay e Tony Kanaan, beffati anche dalla bandiera rossa per l’incidente di Esteban Gutierrez. Il pilota messicano ha “pizzicato” l’interno di curva 11 (l’ultima) prima di venire spedito nel muro al lato successivo in un impatto laterale abbastanza violento. Come confermato dal team Coyne, Gutierrez ha riportato sintomi da trauma cranico, trattati con particolare severità in ambito IndyCar. Al momento, non è stato autorizzato a rimettersi al volante, ma verrà ri-valutato dai medici stamattina.