“Devo continuare a inseguire questa sfida, perché l'obiettivo di vincere la Indy 500 non è stato completato”. L’avventura americana di Fernando Alonso, terminata prematuramente a causa di un guasto al motore mentre era in lotta per le posizioni di testa, deve aver lasciato un certo languore all’asturiano. Che pur mantenendo come priorità la Formula 1, la prossima stagione rimarrà quasi certamente con la McLaren motorizzata Renault, non ha mai negato il desiderio di ampliare il proprio già ricco palmares. 

E la prossima sfida potrebbe essere nuovamente oltreoceano, alla 24 Ore di Daytona in programma dal 26 al 29 gennaio 2018. Non in concomitanza, dunque, con il calendario della Formula 1, ferma per la pausa invernale. 

I rumors arrivano dalla Francia: Alonso potrebbe correre in Florida con la Ligier JS P217 del team United Autosports, fondato nel 2009 da Zack Brown, direttore esecutivo McLaren Technology Group. La conferma potrebbe arrivare nelle prossime ore, con il team che ha anticipato “molte novità per le prossime settimane nonché un’emozionante notizia per questo giovedì”

La 24 Ore di Daytona è preceduta dai tre giorni propedeutici di “Roar before Rolex 24”, programmati dal 6 all’8 gennaio e il team United Autosport, ha pubblicato sul proprio profilo Twitter un post in cui si legge “La prossima volta che i ragazzi dell’Imsa scenderanno in pista noi saremo con loro!”