Si è chiuso con Brad Keselowski trionfatore il primo weekend ufficiale della Nascar 2018. Il pilota del team Penske si è aggiudicato un successo importante nel “Clash”, tradizionale evento extra-campionato che precede la Daytona 500 sull’ovale della Florida. Partito dall’ultimo posto (la griglia si stabilisce per sorteggio) Keselowski ha subito messo in chiaro la sua superiorità, precedendo al traguardo altre tre Ford Fusion mostrando che, nonostante le difficoltà in qualifica ed un’aerodinamica più “datata”, le auto dell'ovale blu hanno le carte in regola in condizioni di gara. 

Al secondo e quarto posto altre due vetture del Capitano, quelle di Joey Logano e del nuovo arrivato Ryan Blaney, mentre Kurt Busch si è issato per lo Stewart-Haas Racing al terzo posto. A caratterizzare il finale è stato un incidente multiplo che ha tra gli altri messo fuori combattimento Jimmie Johnson, di rado fortunato nel primo appuntamento dell’anno. Il sette volte campione è stato “bussato” dal compagno di marca Kyle Larson, il quale a sua volta aveva ricevuto una toccata da Kyle Busch.

Per quanto riguarda invece le qualifiche per la 500 miglia in programma per domenica prossima, Alex Bowman ha iniziato al top la stagione che lo vedrà impegnato full-time sulla Chevrolet ex Dale Earnhardt Jr. Il pilota del team Hendrick ha tratto il meglio dalla nuova Camaro (rivisto il frontale rispetto al precedente modello SS) girando con una media oraria di 195.644 miglia (314,858 kmh). Sceso in pista tra i primi nel Q1, Bowman si è subito issato al comando e ha mantenuto fede alle intenzioni anche in Q2 nonostante la lunga attesa per rientrare in pista che ha fatto “raffreddare” la macchina.

Secondo posto per il rappresentante della Toyota e del team Gibbs Denny Hamlin, che prenderà il via in prima fila, mentre tutte le altre posizioni in griglia verranno decise dai due “duel” di questa settimana. In terza posizione ha terminato Johnson, seguito da Kyle Busch. Quinto il rookie di Hendrick William Byron, seguito da altre sue Toyota, quelle di Erik Jones e Daniel Suarez. I team Gibbs e Hendrick hanno così monopolizzato le prime sette posizioni. Kevin Harvick, ottavo, è stato il migliore rappresentante Ford.

L’ordine d’arrivo del Clash di Daytona, gara-esibizione della Monster Energy Nascar Cup Series 2018:

1 - Brad Keselowski (Ford) – Penske - 75 giri
2 - Joey Logano (Ford) – Penske - 75
3 - Kurt Busch (Ford) – Stewart-Haas - 75
4 - Ryan Blaney (Ford) – Penske - 75
5 - Austin Dillon (Chevrolet) – Childress - 75
6 - Denny Hamlin (Toyota) – Gibbs - 75
7 - Kyle Busch (Toyota) – Gibbs - 75
8 - Erik Jones (Toyota) – Gibbs - 75
9 - Kevin Harvick (Ford) – Stewart-Haas - 75
10 - Kyle Larson (Chevrolet) – Ganassi - 75