Tre DPi Cadillac nei primi tre posti, Action Express monopolizza la prima fila. Questo il responso del primo turno di prove libere a Daytona, lo shakedown che anticipa le qualifiche di stanotte della celebre 24 Ore statunitense.

Il tempo più veloce è stato della #31 di Nasr, Curran e Derani, che porta al firma del brasiliano ex Sauber: 1:36.108, più veloce di quasi sei decimi rispetto alla gemella #5 portata al secondo posto da Albuquerque. I tempi della sessione, però, vanno presi con le molle perché non si è potuto girare nelle condizioni ottimali. A causa di una pioggia intensa nella prima parte della mattinata, i piloti hanno trovato scarso grip, potendo sfruttare poco la pista che andava via via asciugandosi.

Infatti, tra le 11 Dpi iscritte, solo 4 hanno potuto sfruttare le slick. È a causa di queste condizioni che i distacchi vanno interpretati. A 1.487” dal primo posto, Vautier ha portato la Cadillac #85 al terzo posto della graduatoria, mettendosi alle spalle la Mazda #5 di Bomarito, quarta a 2.453” secondi dal primato di Nasr. E questi sono stati i tempi realmente significativi del turno.

In classe LMP2, tra le quattro vetture iscritte, hanno assaggiato la pista solo le Dragon Racing, con la #81 di Headman a segnare il tempo migliore della classe in 1:46.657.

In classe GTLM, Porsche la fa da padrona. La #911, condotta da Makowiecki è stata la più veloce della categoria con il tempo di 1:45.334, di otto decimi più rapida della #912 pilotata da Jaminet. Alle spalle degli equipaggi di Zuffenausen, la Ford GT #66 di Hand e la Corvette di #3 di Garcia.

Tra le GTD, è stata la Lamborghini Huracan del Paul Miller Racing a dettare il ritmo: Lewis ha firmato il miglior tempo della categoria in 1:46.577. Alle 19:30, ora italiana, scatterà il secondo turno di libere che sicuramente darà qualche indicazione maggiore in vista delle qualifiche, previste per le 21:35.

Prove Libere, turno 1