A Monza Robert Kubica è stato come un fantasma. Il pilota polacco è rimasto chiuso nei box e nel motorhome del team ByKolles per tutto il primo giorno, senza mettere a segno nemmeno un giro con la LMP1 Enso che correrà esordirà il prossimo fine settimana alla 6 Ore di Silverstone. Il secondo giorno serrande abbassate e tutti a casa per problemi alla vettura, mentre Toyota e Porsche scaldavano i motori in vista dell’esordio stagionale. 

“Mi dispiace molto non aver potuto ripagare i fans – aveva commentato Kubica al termine del deludente Prologo brianzolo – con qualche giro in pista. Dobbiamo risolvere alcune problemi e utilizzare il tempo rimanente per arrivare preparati alla gara di Silverstone”.

Non sappiamo se il team tedesco abbia risolto i suddetti problemi, certamente Kubica in Inghilterra non ci sarà. Lo ha confermato successivamente attraverso un breve comunicato: “Dopo il Prologo ho deciso di interrompere il mio programma con ByKolles, perciò non prenderò parte all’imminente round del WEC e nemmeno alle altre gare. E’ stata una decisione difficile, abbandonare e perdere l’opportunità di correre in un campionato così competitivo. Tuttavia spero non si tratti di un addio ma di un arrivederci”.