MISANO - Pochi iscritti, ma diversi nomi importanti al via della prima edizione della 24 Ore di Misano, terzo degli appuntamenti della 24H Touring Car Endurance Series, il campionato lanciato dalla Creventic parallelamente alla 24H Endurance Series riservata alle vetture Gran Turismo.

A conquistare il successo dopo 738 giri è stata la Seat Leon Tcr della Monlau Competicion divisa da Jose Manuel Perez Aicart e Alba Cano Ramirez, che si erano già imposti nella precedente gara di Magny-Cours. Diversi i ritiri eccellenti, come quello di Gabriele Tarquini, che divideva una Hyundai del Brc Racing Team con Nicola Berutti ed il finlandese Antti Buri.

Problemi hanno fermato anche la Ginetta G55 Gt4 del Team Africa Le Mans, che per l'occasione vedeva al volante anche Emanuele Pirro, Jan Lammers. Costretta allo stop dopo le prime nove ore anche l'altra Seat Leon Tcr della Pit Lane Competizioni dell'equipaggio in prevalenza italiano formato da Roberto Ferri, Alberto Vescovi, Ivan Benvenuti, il francese John Filippì e l'americano Zach Arnold, fermati da un contatto. Ancora un problema meccanico ha rallentato la Ginetta con cui il norvegese Patrik Mathiesen aveva ottenuto la pole e alla fine quinta assoluta e seconda di classe.

A completare il podio sono state invece nell'ordine la Seat Leon Tcr di Felix Wimmer, Matthias Kaiser, Martin Gasser e Peter Gross e la Peugeot 308 Racing Cup dei francesi Anthony Lambert, Pierre Dupont, François e Benoit Semoulin.