AGGIORNAMENTO:  Niente doppietta della United Autosports e primo successo 2017 in Lmp3 per la Ligier della Eurointernational. Cambia la classifica della 4 Ore del Red Bull Ring, in seguito a una penalità di 25" inflitta dopo l'arrivo a John Falb e Sean Rayhall. Alla fine l'equipaggio italo-svizzero della squadra guidata da Antonio Ferrari ha avuto "restituito" ciò che gli era stato tolto in seguito al contatto avuto da un incolpevole Uboldi a mezzora dal traguardo, mentre si trovava al comando, con una Lmp2 in difficoltà. Per il pluricampione italiano Prototipi si è trattato anche del suo primo successo nella serie Elms. Una vittoria importante, condita anche dal nono piazzamento assoluto.

 

SPIELBERG - La 4 Ore del Red Bull Ring, terzo dei sei appuntamenti dell'European Le Mans Series, ha consegnato la seconda vittoria di questa stagione alla Ligier Lmp2 della United Autosports di Hugo de Sadeleer, Will Owen e Filipe Albuquerque, già vincitori a Silverstone.

Un successo che non ha tuttavia privato della leadership della classifica Nicolas Minassian e Leo Roussel, secondi con la prima delle Oreca-Gibson assieme a Memo Rojas. Un risultato che conferma la costanza dell'equipaggio dell'equipaggio della G-Drive Racing, dopo che lo stesso Roussel ha conquistato in qualifica la sua prima pole nella categoria. Quinto posto per la Dallara della Smp Racing di Matevos Isaakyan ed Egor Orudzhev, mentre un contatto che ha avuto incolpevole protagonista Roberto Lacorte ha costretto al ritiro la vettura gemella della Cetilar-Villorba Corse che Giorgio Sernagiotto durante la prima ora aveva portato quarta. Doppietta della United Autosports con il successo conquistato nella Lmp3 da Falb-Rayhall.

Peccato invece per Giorgio Mondini e Davide Uboldi, con il secondo dei due al comando con la Ligier dell'Eurointernational fino a mezzora dal traguardo, quando un problema sulla vettura di Nathanaël Berthon che lo aveva appena superato lo ha mandato in testacoda facendogli perdere almeno mezzo minuto e la posizione di testa. Seconda affermazione consecutiva della Ferrari nella classe LmGte. Il successo è andato alla 488 del team Spirit of Race divisa da Duncan Cameron, Matt Griffin e Aaron Scott, con Jonathan Cocker, Jody Fannin e Robert Smith secondi con la Jmw Motorsport. Da segnalare la prima pole stagionale ottenuta da Andrea Bertolini, alla fine quarto assieme a Gianluca e Giorgio Roda sempre con una Ferrari della Spirit f Race.