Città del Messico. Prima giornata di prove libere sul circuito intitolato alla memoria dei fratelli Pedro e Ricardo Rodriguez, in preparazione alla 6 ore Wec. che prenderà il via domenica con partenza alle ore 19 in Italia.

Subito ai vertici la Porsche. Il più veloce al termine dell’unica sessione di prove disputatasi, è risultato Andre Lotterer con il tempo di 1’27”026, davanti all’altra Porsche affidata a Brendon Hartley che ha realizzato il tempo di 1’27”675. Seguono le due Toyta TS 050 di Conway con il tempo di 1’28”029 e Buemi con il tempo di 1’29”131.

L’altitudine di Città del Messico dovrebbe concedere un piccolo vantaggio al motore Porsche dotato di una singola turbina più grande, rispetto al motore Toyota che di turbo ne ha due, ma in grado di garantire una portata d’aria maggiore. Considerando che per regolamento le dimensioni del turbo devono essere omologate ad inizio campionato, e non possono variare per tutta la stagione.

Nella classe Lmp2 il tempo più veloce per l’Alpine di Lapierre in 1’34”556 davanti all’Oreca di Piquet con il tempo di 1’34”932. Problemi di alternatore per l’Oreca di Jarvis , leader del campionato. 

Nella classe GTE- Pro, spicca invece Calado con la Ferrari 488 che ottiene il tempo di 1’41”101 davanti alla Porsche di Lietz con il tempo di 1’41”177.

Nella categoria GTE- AM il più veloce risultato Cairoli con la Porsche del team Proton, che ottiene il tempo di 1’42”469. Domani si disputeranno le qualifiche alle ore 1.20 in Italia, per una sessione che si annuncia perturbata dalla pioggia