Aggiungi un posto… in pitlane. Meglio se due. La 24 Ore di Le Mans 2019, round finale della Super Stagione WEC, apre la corsia box a due team oltre il limite in vigore dal 2016, di 60 squadre iscritte. L’elenco delle squadre iscritte conta 62 presenze e 10 team riserva.

I box supplementari saranno pronti sin dai test del 2 giugno prossimo, in vista della 24 Ore del 15 e 16 giugno. I primi in pitlane, strutture destinate alle squadre di LMP2 United Autosport, a schierare una Ligier, e High Class Racing su Oreca.

FILLON: RICHIESTE TERMOMETRO DELLA POPOLARITÀ

“Lo scorso febbraio, il comitato di selezione si è trovato davanti un compito più difficile che in tanti anni. Ci sono state 75 candidature, tutte con standard elevati, ed è stato particolarmente difficile scegliere 60, solo 60 dovrei dire.

Rapidamente siamo giunti alla conclusione che dovevamo trovare un modo per ammettere concorrenti extra e il nostro gruppo ha confermato la fattibilità dell’aggiunta di due garage in pitlane. Ci siamo impegnati a fondo e siamo felicissimi di poter ammettere 62 iscritti alla 24 Ore di Le Mans 2019.

è un numero record e un segno di come questa gara sia più popolare che mai”, ha spiegato il presidente di ACO, Pierre Fillon.

LMP2 IL GRUPPO PIÙ FOLTO

La Classe più partecipata è la LMP2, con 20 macchine iscritte, seguita dalla Classe GTE Pro e GTE Am, a pari merito con 17 squadre. La LMP1 vivrà delle 8 presenze, tra due Toyota, due Rebellion, le due SMP Racing e la singola macchina del team Bykolles e Dragonspeed.

L'elenco completo delle squadre iscritte

Gli italiani presenti nella entry-list provvisoria sono Roberto Lacorte in LMP2, con Cetilar Villorba Corse; in GTE Pro, le Ferrari 488 GTE di AF Corse, la 51 di Alessandro Pier Guidi, in coppia con James Calado e Daniel Serra, la 71 di Davide Rigon con Sam Bird e Miguel Molina. Gianmaria Bruni con Porsche 911 RSR numero 91, in equipaggio con Richard Lietz e Frederic Makowiecki.

In Classe GTE Am, Giancarlo Fisichella sarà sulla 488 GTE numero 54 di Spirit of Race insieme a Francesco Castellacci e Thomas Flohr. Kessel Racing avrà Claudio Schiavoni su 488 GTE numero 60 e Manuela Gostner sulla numero 82, nell’equipaggio “rosa” completato da Rahel Frey e Michelle Gatting.

Louis Prette sarà con Proton Competition su 911 RSR, mentre il team Dempsey Proton, su Porsche 911 RSR schiera Matteo Cairoli, Giorgio Roda e Satoshi Hoshino.