A poco più di due settimane dal via della 24 Ore di Le Mans, ultimo atto della Super Stagione 2018-2019, l’ACO svela i primi provvedimenti in materia di Balance of Performance per le Classi GTE Pro e GTE Am. Misure suscettibili di ulteriori modifiche dopo i test del 2 giugno prossimo, in vista delle qualifiche che andranno in scena il 12 e 13 giugno.

PESO, FORD E BMW LE PIÙ ZAVORRATE

Incremento di peso che colpisce soprattutto Ford, con le GT – schierate con quattro livree speciali e rievocative del passato – a subire un +12 kg che porta il totale a 1.287 kg.

BMW M8 subisce un aggravio di peso di 9 kg, che portano la massa complessiva a 1.280 kg. Corvette porterà a bordo 7 kg in più (1.242 kg), mentre Porsche vedrà le 911 RSR appesantite di 2 kg (1.271 kg).

Riduzione di peso nell’ordine dei 7 kg riconosciuta a Ferrari – le 488 GTE saranno a 1.284 kg – e Aston Martin, con le Vantage a 1.251 kg.

PRESSIONE DEL TURBO

Interventi ai quali legare la riduzione della pressione del turbo su BMW M8, 0,05 bar in meno nel range tra i 3.500 e 7.000 giri/min. V8 Ferrari e V6 Ford, invece, ai quali è riconosciuto un +0,01 bar.

I PROVVEDIMENTI IN GTE AM

In Classe GTE Am, Ford GT avrà una zavorra di 20 kg, per un peso complessivo di 1.295 kg, Porsche vede le 911 RSR appesantite di 10 kg (1.279 kg), contro una riduzione di peso concessa a Ferrari (-9kg, 1.282 in totale) e Aston Martin Vantage, -4 kg a 1.269 kg.

L'elenco finale degli iscritti alla 24 Ore di Le Mans 2019

I provvedimenti sulla pressione di sovralimentazione colpiscono con una riduzione di 0,03 bar tanto Ford GT quanto Ferrari 488 GTE.