Cambio di pista per la seconda giornata dei primi test prestagione della Formula E sul Circuito de la Comunidad Valenciana Ricardo Tormo di Valencia. Rispetto alla prima giornata di lunedì, i piloti hanno continuato ad utilizzare la conformazione "Nazionale" della pista (quindi il tracciato esterno senza i due tornanti centrali) di circa 3 chilometri, ma non avendo più una sola chicane a metà del rettifilo di partenza.

Infatti è stata raddoppiata l'interruzione sull'allungo più pronunciato, dopo che lunedì la chicane ha creato grandi polemiche e causato un incidente alla Ds di Sam Bird. Ma comunque anche così la frenata non è stata esente da problemi, visto che oggi sono state la Nio di Oliver Turvey e la Venturi di James Rossiter ad andare a guardare fin troppo da vicino le gomme messe davanti ai muri di cemento posizionati in mezzo alla griglia di partenza.

Il più veloce della giornata è stato il campione di Stagione 2 e vicecampione in carica Sébastien Buemi, che con la sua Renault Z.E.17 ha concluso in cima alla classifica sia la sessione della mattina che quella dopo pranzo.

Alle sue spalle hannoo terminato Felix Rosenqvist (Mahindra), Sam Bird (Ds), l'autore del miglior tempo nella prima giornata Oliver Turvey (Jaguar) e Nicolas Prost (Renault) nella complessiva, ma nella più lenta sessione pomeridiana sono state le due Audi di Lucas di Grassi e Daniel Abt ad inseguirlo ad appena 158 millesimi di secondo. A differenza dei colleghi che si sono dedicati ai long run, il brasiliano è riuscito a migliorare il proprio crono conquistando la sesta posizione assoluta con la sua Audi e-tron FE04.

Lucas di Grassi a Valencia nei test prestagione di Formula E

Dodicesimo tempo per il nostro Luca Filippi, al debutto nella categoria dopo essere stato presentato ieri come secondo pilota della scuderia cinese Nio. Netto miglioramento rispetto alla prima giornata, visto che dai 2"1 di distacco da Turvey di ieri si è scesi a soli cinque decimi dal più esperto compagno di squadra.

Ancora 19esimo come nella prima giornata Edoardo Mortara, comunque il migliore dei piloti Venturi. L'italo-svizzero ha comunque potuto girare solo il pomeriggio, visto che la mattinata la squadra ha fatto girare con la sua monoposto il giovane 17enne marocchino Michael Benyahia, questa stagione attivo nella Formula Renault NEC dopo aver corso nel 2016 nella Formula 4 francese.

Domani giornata di riposo, i test riprenderanno giovedì con l'ultima giornata.

1.  Sébastien Buemi  Renault e.dams  1'21"890
2.  Felix Rosenqvist  Mahindra Racing  1'21"934
3.  Sam Bird  DS Virgin Racing  1'21"950
4.  Oliver Turvey  NIO Formula E Team  1'22"135
5.  Nicolas Prost  Renault e.dams  1'22"173
6.  Lucas di Grassi  Audi Sport ABT Schaeffler  1'22"215
7.  Daniel Abt  Audi Sport ABT Schaeffler  1'22"256
8.  Jerome D'Ambrosio  Dragon Racing  1'22"422
9.  Mitch Evans  Panasonic Jaguar Racing  1'22"455
10.  Nelson Piquet Jr.  Panasonic Jaguar Racing  1'22"476
11.  Jean-Éric Vergne  TECHEETAH  1'22"525
12.  Luca Filippi  NIO Formula E Team  1'22"649
13.  Alex Lynn  DS Virgin Racing  1'22"990
14.  Nick Heidfeld  Mahindra Racing  1'23"065
15.  Tom Blomqvist  Andretti Formula E  1'23"195
16.  André Lotterer  TECHEETAH  1'23"312
17.  Alexander Sims  Andretti Formula E  1'23"321
18.  Neel Jani  Dragon Racing  1'23"654
19.  Edoardo Mortara  Venturi Formula E Team  1'24"176
20.  James Rossiter  Venturi Formula E Team  1'25"439
21.  Michael Benyahia  Venturi Formula E Team  1'26"122