da Silverstone: Roberto Chinchero La giornata che aspettava da tempo finalmente è arrivata, e Mitch Evans ha potuto festeggiare la sua prima vittoria in Gp2. Il diciannovenne neozelandese, protetto di Mark Webber, si è imposto nella prima gara disputata a Silverstone grazie ad un rush finale che gli ha permesso di controllare gli assalti di Palmer. Evans, secondo dopo il ritiro di Raffaele Marciello, ha scavalcato il leader del campionato grazie ad un ottimo pit-stop, e ha mantenuto la testa della corsa gestendo un paio di secondi di margine sul pilota del team Dams. Giornata sfortunata per Marciello. Al via il pilota della Racing Engineering è scattato alla perfezione dalla pole position, e ha condotto la corsa fino alla decima tornata, quando è entrato in corsia box per passare dalle gomme medie alle dure. Tornato in pista, Marciello ha iniziato il forcing con pneumatici nuovi, ma dopo cinque tornate ha dovuto accostare di colpo a bordo pista con il motore muto. Palmer ha incrementato il suo bottino nella classifica di campionato (135 punti) dove precede sempre Felipe Nasr (90) solo settimo a causa di un cambio gomme molto lento. Il podio di gara-1 è stato completato da un positivo Stoffel Vandoorne, mentre sarà Stephane Richelmi, ottavo, a scattare dalla pole position nella corsa in programma domani.