Da rivali in Formula 3 nel 2015, ad alleati nel 2016. Sono le strade di Antonio Giovinazzi e del team Prema che si incrociano e porteranno squadra e pilota alla ribalta del campionato GP2. Reduce da una campagna nell’europeo di Formula 3 che l’ha visto chiudere al secondo posto lo scorso anno - marcando sei vittorie e 20 podi con il team Carlin - dopo tre anni nella categoria, l’avventura in GP2 per il 22enne inizierà il prossimo 9 marzo a Barcellona, quando salirà per la prima volta in macchina nei test. Anche se non sarà un debutto assoluto, vista la partecipazione ai test dello scorso dicembre ad Abu Dhabi. «Sono molto contento di far parte del team Prema, un team prestigioso che ha la cultura del motorsport. È una grande opportunità per me, perché la squadra ha dimostrato tante volte di essere la scelta migliore per un giovane pilota e ho intenzione di sfruttarla al meglio, facendo il miglior lavoro possibile. Vorrei ringraziare Prema, il mio sponsor Jagonya Ayam e il mio management MSM», le prime parole di Giovinazzi da pilota Prema. In seno al team, René Rosin non nasconde la felicità per l’accordo. «È una soddisfazione poter schierare un pilota di gran talento come Antonio. Un ragazzo che conosciamo molto bene, in quanto è stato nostro tenace avversario nel campionato europeo di Formula 3. Anche se Antonio è un debuttante, ritengo che abbia tutte le qualità per poter puntare da subito a risultati importanti», il commento del team principal. Giovinazzi è stato premiato con il Casco d’Oro Tricolore di Autosprint come migliore promessa dell’automobilismo nostrano, lo scorso dicembre. Fabiano Polimeni