ABU DHABI - Grazie alla vittoria ottenuta nella Feature Race, Pierre Gasly ha ribaltato le gerarchie al vertice della classifica di campionato, dove ora precede Antonio Giovinazzi di dodici lunghezze. Il driver francese della Prema Racing, apparso in gran forma sin dalle qualifiche, ha scelto di prendere il via con gli pneumatici super soft e, dopo aver effettuato il cambio gomme nelle prime fasi di gara, ha ripreso il comando della corsa sul finale, quando il nipponico Nobuharu Matsushita, partito con le gomme medie, ha effettuato il proprio pit-stop.

Sul finale, il pilota del Sol Levante schierato dall’Art Grand Prix ha provato senza successo a riavvicinare il transalpino. Terza posizione per Artem Markelov, che ha preceduto il connazionale Sergey Sirotkin. Soltanto quinto Antonio Giovinazzi, cha ha guadagnato una posizione grazie alla penalizzazione di cinque secondi subita da Norman Nato per eccesso di velocità nella corsia box. Il pilota di Martina Franca, in crisi con le gomme prima del pit-stop, effettuato con un giro di ritardo rispetto a Gasly, è atteso a una difficile rimonta nella Sprint Race di domani mattina.

La decima posizione consente a Raffaele Marciello di mantenere la terza piazza in graduatoria generale. Luca Ghiotto, che come il pilota della Russian Time ha preso il via con gli pneumatici più duri, ha mancato di un soffio la zona punti. L’alfiere del Team Trident di Maurizio Salvadori rimane così settimo nella classifica di campionato. Al termine di una corsa molto convincente Johnny Cecotto con il team Rapax ha conquistato la settima posizione e domani scatterà dalla prima fila accanto ad Alex Lynn. Gustav Malja è invece stato tamponato da Sean Gelael. La Sprint Race si disputerà domani alle ore 14:20 locali, ovvero le 11:20 in Italia.